Fumetti, Comics e Manga

Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi, la storia d’amore più longeva del mondo dei manga

Non tutti sanno che i famosi mangaka Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi sono sposati da ben 22 anni, e non hanno mai mancato di fare piccoli omaggi sui propri lavori al partner.

Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi: un incontro tra professionisti

Quel che è certo è che Yoshihiro Togashi, autore di Yu degli Spettri e HunterXHunter, invitato ad una festa tra colleghi del Weekly Shonen Jump, non si sarebbe certo aspettato di incontrare l’amore della sua vita.

Era il 1997, tra gli invitati alla festa un ospite inatteso: Naoko Takeuchi, famosissima mangaka già ai tempi e nota a tutti per l’opera Sailor Moon.

Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi
La prima birra non si scorda mai. (Togashi al centro, Takeuchi a destra)

Esorditi nello stesso periodo pochi anni prima, i due autori non si erano mai incontrati prima, ma è bastata quella singola volta per far partire la scintilla dell’amore.

Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi
Due personalità davvero diverse, ma si sa che il miglior amore è quello complementare…forse.

Nello stesso anno la Takeuchi invia alla propria direzione una lettera di dimissioni, annunciando di volersi sposare e dedicarsi alla famiglia, creando il panico in pieno boom di Sailor Moon.

E così fecero, per poi riprendere entrambi a lavorare, per la fortuna del pubblico, speranzoso in un lieto fine anche per tutti noi.

La citazioni più belle

L’amore è qualcosa che ci spinge nei nostri percorsi, ed i mangaka non sono esclusi dalla formula. Spesso e volentieri entrambi i nostri sposi hanno dedicato piccoli omaggi ed easter egg nei propri lavori a quelli del partner, con grande sorriso dei fan più attenti.

manga
Quando lo vidi all’epoca scoppia in una fragorosa risata. Non molto sobrio, ma efficace!

Durante il torneo del mondo degli spettri in YuYu Hakusho, Koenma sceglie il più splendido dei travestimenti per non farsi riconoscere in uno stadio nemico, travestendosi da – rullo di tamburi -… Milord!

sailor moon
Ma sì, una partita al gioco più mortale del mondo ci può stare, tra un cristallo di Luna e l’altro.

La consorte non è da meno, inserendo in una console di Greed Island (HunterXHunter) in una delle scene arcade di Sailor Moon Crystal. Affettuosità che sarà nuovamente ricambianata dalla serie citata, grazie alla famiglia di assassini Zoldyck, in cui Alluka, sorellina minore di Killua, gioca con delle bambole di Sailor Moon.

hunterxhunter
Lesta la risposta del marito, in HunterXHunter… che bambola!

Un quarto di secolo assieme

La vita coniugale di due mangaka però non è stata tutta rosa e fiori. Le continue scadenze per entrambi gli autori, unite ad un carattere estremamente estroverso della Takeuchi hanno portato più volte la coppia sull’orlo della rottura, come racconta l’insolita mangaka nella sua autobiografia Princess Takeuchi Naoko’s Return-to-Society Punch!!. La malattia di Togashi, arrivata in età avanzata, non ha certo migliorato la situazione, costringendo l’autore a lunghi periodi di fermo dalle sue opere – lo stesso HunterXHunter procede con cadenza semestrale, con grande rammarico dei lettori -, ma ad oggi la coppia di mangaka più famosa del Giappone continua a resistere, con ben 2 figli nel mondo reale e una miriade nel mondo dell’inchiostro.

Yoshihiro Togashi e Naoko Takeuchi
Omaggio alla signora: alla fine del primo albo di HunterXHunter, il nostro Togashi ha dedicato una pagina di ringraziamento alla Takeuchi, nel modo migliore possibile.

Insolito caso del destino a chiudere questa bella favola: Yu degli Spettri e Sailor Moon hanno compiuto il quarto di secolo nello stesso anno, unendo ancora una volta gli sposi per i festeggiamenti.

Leggi anche:
Inuyasha: arriva un seguito per l’anime, parola di Rumiko Takahashi
So I am a Spider, so What? Essere un ragno non è mai stato così difficile (RECENSIONE)

Albicocca

Trentenne romano da sempre appassionato di fantasy, fantascienza e film d’animazione. Non basta? Ebbene, è anche otaku da quando ha imparato a leggere e metallaro da quando ha imparato ad “ascoltare”. Larper a tempo perso, DM di Dungeons & Dragons a tempo pieno, ma non parlategli delle nuove edizioni che diventa intrattabile. Nella vita quotidiana si occupa di no profit, cercando un compromesso tra un lavoro che dia soddisfazione (di cui andare fiero?)ed avere un tetto sopra la testa. Incredibile ma vero, è allergico alle albicocche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close