Videogiochi e Gaming

Wheel of Fate, il videogioco completamente modificato dall’AI

Annunciato l'RPG che modifica l'esperienza di gioco grazie al machine learning

Che il machine learning sia fondamentale nella maggior parte delle nostre esperienze ne siamo coscienti. Ma le novità non finiscono mai di arrivare. In particolare la UDX Interactive Inc. ha annunciato un nuovo RPG a turni interamente basato sulla personalizzazione degli utenti grazie all’AI. Si tratta di Wheel of Fate.

Il Lead Designer Miles Holmes, che ha lavorato anche a Mass Effect 2 presso BioWare, ha dichiarato:

Con Wheel of Fate, abbiamo fatto un salto enorme che il gioco di ruolo non fa mai e che deve essere incorporato al machine learning per esplorare continuamente migliaia di possibilità e creare nuovi archi narrativi. Il nostro team ha implementato degli algoritmi in grado di analizzare le mosse, le abilità, le scelte, le armi, gli oggetti di ogni giocatore e altro ed essere in grado di trovare modi per supportarlo nella storia o persino combatterlo. È davvero un approccio senza precedenti.

Alcune delle caratteristiche evidenziate dalla scheda di Steam sottolineano quanto l’intelligenza artificiale di Wheel of Fate adatti il mondo alle scelte del giocatore. I dungeons sono creati in maniera procedurale e il sistema di combattimento è sì a turni, come Neverwinter Nights o il primo Dragon Age, ma che tiene sempre sulle spine grazie al sistema di battaglia con turni a iniziativa.

Quando uscirà Wheel of Fate?

Per il rilascio in accesso anticipato dobbiamo aspettare la primavera 2020, e probabilmente dai 4 agli 8 mesi per la versione 1.0. Ma per supportare la casa produttrice indipendente canadese, il 9 settembre verrà aperta una campagna su Kickstarter.

La UDX ha già ricevuto finanziamenti dal governo canadese, oltre a versare i fondi propri del CEO Daniel Vivona, il quale ha dichiarato in un’intervista che lo studio avrebbe cercato tra 20.000 e 30.000 dollari per rendere Wheel of Fate ancora più grande.

Ma anche senza Kickstarter, Vivona ha detto che pubblicheranno il gioco. Stanno infatti cercando un editore o un altro partner in grado di rilasciare Wheel of Fate un capitolo alla volta. Vivona si interessò allo sviluppo del gioco per l’originale Neverwinter Nights, un gioco di ruolo di BioWare che aveva un ampio set di strumenti per i contenuti creati dalla comunità.

Un partner per il primo capitolo è Game Pill (uno studio di lavoro a noleggio) che stanno collaborando con lo sviluppo e il design del gioco.

Leggi anche:
Ingaggia killer per uccidere il figlio in un MMORPG
GDR di Harry Potter in arrivo, lo rivela un Leak
Intelligenza artificiale razzista? I bias nell’AI

Grazia Margarella

Studio Informatica presso l'Università degli Studi di Salerno e condivido le mie passioni per la scienza, il cinema, i libri e la cultura nerd grazie ai ragazzi de Il Bosone. Il mio motto è: Ad astra per aspera, exploro semper. Stay tuned ⚛️
Back to top button