Cinema, Film e Serie Tv

Warner Bros. temeva che il Joker di Heath Ledger non potesse funzionare

In gran parte ciò che ha reso il Joker di Heath Ledger, nel celebre Il cavaliere oscuro del 2008, così seducente e intrigante, sono state le sue origini enigmatiche. E stando a sentire lo sceneggiatore David S.Goyer, è stato un elemento costitutivo del villain che è stato fortemente osteggiato dai capi della Warner Bros., che piuttosto preferivano che al personaggio venisse data un’origine chiara e definitiva.

Ricordo quando ne parlavamo, ‘Beh, e se il Joker non avesse davvero una storia della sua origine?’ Anche dopo il successo di Batman Begins è stata considerata una questione molto controversa e abbiamo avuto un sacco di contrasti. Erano tutti preoccupati.

Secondo Goyer, c’era ansia quando si toccava questo argomento, quando si parlava di rendere il background del Joker, le sue origini, qualcosa di misterioso e fumoso. Era incerta la sua origine ma era incerta anche la possibile risposta del pubblico.

joker heath ledger

Come nasce il Joker di Heath Ledger

All’epoca la rappresentazione più popolare del villain, la performance di Jack Nicholson nel Batman di Tim Burton del 1989, era basata su una origine legata a quella di Bruce Wayne. Batman infatti fa cadere il criminale Jack Napier, durante una collutazione, in un vascone pieno di rifiuti chimici. Lì Jack resta sfigurato e alla vista del proprio volto impazzisce. L’idea di provare qualcosa di molto diverso con il Joker di Heath Ledger fece paura alla Warner Bros, ma poi fu accettata.

L’origine del Joker de Il cavaliere oscuro non è mai stata chiarita: sentiamo diverse versioni di come si sia procurato le cicatrici, raccontate con varie storie, veri e propri momenti salienti del film, durante tutta la pellicola. I suoi racconti includono un padre violento e una moglie sfigurata da degli strozzini, che inducono il Joker a sfregiare se stesso in un atto di folle solidarietà. Entrambe le storie sono realistiche, ma si comprende anche che potrebbero essere inventate, in parte o del tutto, cosa che aggiunge un fascino caotico al Joker di Ledger.

Insomma, è una fortuna che Warner Bros. abbia permesso a Goyer e al regista Christopher Nolan di gestire come meglio credevano il personaggio del Joker, elemento che ha sicuramente contribuito al clamoroso successo del film e all’Oscar come miglior attore non protagonista di Ledger.

Leggi anche:
Joker sei TU! Metabolizzando il profondo significato del film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close