Videogiochi e Gaming

Videogiochi arcade, una raccolta fondi per salvarli nei musei

Le sale giochi sono luoghi ormai ritenuti storici nel mondo dei videogames, negli anni 80 e 90 rappresentavano il ritrovo rumoroso e colorato per migliaia di ragazzini. C’era il suono della vittoria, dei gingles, c’erano le luci colorate e gli spazi gremiti di ragazzi che si divertivano, urlavano, giocavano.

Videogiochi arcade, una raccolta fondi per salvarli nei musei

Quello dei videogiochi arcade è un mondo un po’ lontano per chi è abituato a giocare online da casa. Oggi, però, è un mondo lontano per tutti perché rappresenta tutto ciò che è vietato a causa della pandemia e delle chiusure forzate dei luoghi di divertimento.

Per tenere vivo questo mondo lontano e colorato Publisher Team 17, la compagnia di produzione di molti videogiochi ha promosso una raccolta fondi, chiamata Saving The Arcade World, per un programma di conservazione di sale giochi in tre musei: The Strong a Rochester, New York; il National Videogame Museum di Sheffield e Museo del Videojuego Arcade Vintage ad Alicante, in Spagna.

Videogiochi arcade, una raccolta fondi per salvarli nei musei

Il vicepresidente per le mostre al The Strong, Jon-Paul Dyson, ha dichiarato: “Come museo sulla storia del gioco, raccogliamo videogiochi arcade che hanno avuto un impatto sul gioco. Le sale giochi sono arrivate in un momento importante nella crescita dei videogiochi, specialmente negli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80.

“Erano il modo principale in cui le persone sperimentavano i videogiochi ed erano la punta di diamante del nuovo gioco: si potevano fare cose che non si potevano fare con loro. con i sistemi domestici. “

Le macchine arcade per i videogiochi, infatti, sono state superate da altri giochi e da problemi tecnici, José Maria Litarte, CEO di Arcade Vintage, ha affermato: “Molti componenti della scheda madre hanno solo una vita utile di circa 30 o 40 anni.

Videogiochi arcade, una raccolta fondi per salvarli nei musei

È anche molto difficile trovare diversi tipi di materiali, come chip personalizzati e monitor vettoriali e con il passare del tempo è arrivato il problema che molte macchine arcade stanno raggiungendo livelli critici di deterioramento”.

Il programma Saving The Arcade World ha lo scopo di conservare e mantenere in funzione le macchine dei videogiochi arcade. La campagna donerà i primi due mesi di vendite del gioco Narita Boy di Studio Koba e le royalties dall’uscita di un brano musicale.

Leggi anche:
Elon Musk parla dei test di Neuralink sulle scimmie: “Ora possono giocare ai videogames”
Uno studio mostra che i maiali possono giocare ai videogames (e sono pure bravi)
Uno studio trova una correlazione tra videogames e benessere

Back to top button