Giochi di Ruolo e Boardgame

Unglorious: su Kickstarter (ri)sorge un nuovo GdR dai toni ispirati a Medievil

Sei morto. Morto, morto morto. E non è stata una morte eroica. Magari sei partito alla carica durante una battaglia importantissima e ti sei preso una freccia in un occhio dopo quattro secondi (vi ricorda qualcosa, eh?), oppure ti sei reciso la femorale mentre cercavi di sbucciare una mela perchè il tuo scudiero si è rifiutato di farlo per te. Ebbene, questa è la premessa di Unglorious, il nuovo GdR di Aces Games la cui campagna kickstarter è partita proprio oggi.

unglorious
La copertina del manuale base di Unglorious

La morte arriva per sbaglio in Unglorious

Il GdR di Unglorious inizia laddove tutti gli altri finiscono, ovvero, con la morte dei personaggi. Ma non una morte gloriosa o eroica come quella di ogni grande avventuriero, bensì una banale e totalmente priva di epicità e sulla quale non vengono scritte ballate o poemi (al massimo barzellette).
Che sia stato per uno sciocco incidente, per disattenzione o per la troppa foga di diventare un famoso eroe, la morte è venuta a bussare prematuramente alla porta di questi sprovveduti viaggiatori, ponendo così fine al loro cammino verso la gloria…

… ed è proprio qui che inizia l’avventura!

E’ questa la premessa con cui la campagna Kickstarter lanciata dalla nostrana Aces Games presenta il suo nuovo titolo. Si tratta del terzo GdR pubblicato dall’editore, che potreste già conoscere per Nameless Land, un GdR post-apocalittico che gli amanti di Fallout non possono che apprezzare; o magari per Heavy Sugar, il GdR teslapunk, finalista per il premio Gioco di Ruolo dell’Anno nel 2019, che ci ha fatto giocare dei ruggenti anni ’20 alternativi in cui la tecnologia a base elettromagnetica ha avuto una diffusione molto più forte di quella che conosciamo.

unglorious gdr
Anche i morti partono per imprese titaniche

Stavolta l’ispirazione arriva da un altro titolo videoludico, uno che chi ha vissuto la buona vecchia originale PlayStation non può non ricordare con amore: si tratta di Medievil, nel quale Sir Daniel de Fortesque, ricordato come un eroe, era in realtà morto all’inizio della prima carica della sua unica vera e propria battaglia, e si trovava a risorgere come non-morto per regolare il suo conto in sospeso sconfiggendo il malvagio stregone Zarok.

E questo è proprio quello che accade ai personaggi di Unglorious: a causa dei loro conti in sospeso torneranno dalla morte ad una scomoda non-vita.

Morto un PG… Si continua a giocarlo!

unglorious kickstarter
La frontiera per il mondo dei vivi… e la tremenda fila per farlo

Nel Mondo Mora, chiunque muoia finisce nell’Orto, la terra dei morti. Un luogo caotico, umido ed estremamente burocratico. Ed è da qui che inizia il viaggio di ogni avventuriero trapassato in cerca della gloria perduta! Inoltrati negli uffici della frontiera per il mondo dei vivi, fra pile dei certificati di morte e tetri impiegati dal muso lungo, e riemergi nel mondo dei vivi per continuare il viaggio che il fato ha interrotto così prematuramente.

Il tono scanzonato e ironico del gioco si vede da subito, già nella descrizione dell’orto, il luogo in cui i morti si trovano e da cui cercano di tornare indietro per risolvere quello che in vita non sono riusciti a portare a termine. Tra la burocrazia eccessiva del mondo dei morti e gli scontri con fazioni come i gaudiovivi ed i necroamanti, che cercheranno di distruggere o assoggettare al proprio volere i personaggi, il loro compito non sarà certo semplice.

unglorious
Un Gaudiovivo, un temibile cacciatore di morti

E che dire: se siete giocatori di ruolo certamente avrete perso qualche vecchio personaggio in un modo ridicolo… e perchè non riportarlo in vita proprio in occasione di una partita ad Unglorious? Un’idea interessante, incentivata anche dal gioco stesso, che prevede di riesumare vecchie esperienze di gioco per crearne di nuove.

Basta poco per fare qualcosa di grande

Il regolamento di Unglorious, di cui potete avere un assaggio scaricando il Quickstarter già disponibile sulla campagna kickstarter, è estremamente semplice e rapido, ed è incentrato sullo sfruttare le qualità del personaggio legate al tipo di non-morto di cui si ritrova a vestire i panni, oppure… al suo corredo funebre.

unglorious
Un secco, uno dei tipi di morti presenti nel gioco

Con un paio di dadi a 10 facce e poche pool di punti di cui tenere traccia, il regolamento risulta veramente snello ed intuitivo, e si basa su un sistema di avanzamento del personaggio veramente interessante fondato sulle imprese che questi, una volta risorto, riuscirà a portare a termine (stavolta sul serio) e sulla burocrazia dell’orto che tramite buoni, licenze e raccomandazioni ottenibili grazie alla propria fama permetterà ai personaggi di ottenere benefici esclusivi nel mondo dei morti.

Potete trovare la campagna kickstarter (già completamente finanziata dopo nemmeno un’ora) a questa pagina, attiva per i prossimi 20 giorni… ma se doveste visitarla nelle prime 48 ore dalla pubblicazione siete ancora in tempo a ottenere una ricompensa Deadly Bird, un pledge a prezzo scontato che vi permetterà anche di ottenere una spilla e di partecipare al sorteggio per vincere il disegno inedito del primo morto leggendario di Unglorious, Sir Aratrio dell’Aia!

E se questo non vi bastasse, vi invito a visitare la pagina facebook dedicata ad Unglorious, ed il sito web di Aces Games, dove potrete trovare una community viva e molto altro, e dove potreste iscrivervi ad una serie di sessioni dimostrative di Unglorious che si terranno durante tutto il periodo della campagna Kickstarter.

Leggi anche:
Annunciato Legends of Grayskull, GdR ufficiale di He-Man and the Masters of the Universe (VIDEO)
Fireball Mobile: arriva un interessante tavolo da GdR virtuale per Smartphone (VIDEO)
Twilight 2000: Free League annuncia una riedizione del classico GdR

Back to top button