Cinema, Film e Serie Tv

Una gag degli Animaniacs su Johnny Depp porta i fan a organizzare il boicottaggio di Warner Bros

La Warner Bros. è stata nuovamente accusata dai fan di Johnny Depp dopo un riferimento nel riavvio di Animaniacs: in una sequenza, sembra che l’attore venga deriso e descritto come bugiardo.

Come molti di noi sanno, Depp e l’ex moglie Amber Heard sono nel bel mezzo di un’asprissima e controversa battaglia legale. Sia Depp che la Heard affermano di aver subito abusi fisici durante il loro tumultuoso matrimonio, accusandosi a vicenda.

È una situazione spinosa, ma pare che ciò non abbia impedito alla Warner Bros. di “scherzare” sull’attore nello Show degli Animaniacs.

Anche gli Animaniacs infieriscono su Johnny Depp?

Poco dopo la “cacciata” di Jhonny Depp dal ruolo di Gellert Grindelwald nel terzo capitolo di Animali Fantastici, nella nuova serie di Animaniacs arriva un poster che fa infuriare i fan.

Sul poster incriminato vediamo una cartoonesca caricatura di Depp, con nome e cognome, che stringe in mano un paio di forbici per il film fittizio dal titolo Johnny 2: Telling Lies.

L’interpretazione dei più è stata semplice: si da del bugiardo a Johnny Depp. Su Twitter non si tarda a commentare.

Quello che in Animaniacs è stato fatto a Jhonny Depp è scioccante.” Ha scritto un Fan. “Il mondo ha davvero molta strada da fare prima che si considerino le vittime di abusi fuori dai semplici stereotipi“.

Qualcun altro fa sapere che gli Animaniacs, da piccolo il suo show preferito, ora non è altro che uno show finito.

Intanto, su Charge.org arriva una petizione da parte di più affezionati fan di Depp che incitano al boicottaggio di Warner Bros. Il messaggio ha la seguente descrizione:

Questo è un cartone animato per un pubblico giovane, in pratica insegna ai bambini che va bene fare il prepotente e prendere in giro un maschio vittima di violenza domestica e la Warner Bros, con ciò, sta chiaramente inviando il messaggio sbagliato.

Anche se la battuta si mostra perfettamente a tempo, potrebbe esserci una spiegazione più innocente, almeno secondo gli autori dello show.

L’account Twitter del podcast di Animaniacs, The Animanicast, ha twittato che la battuta fa semplicemente riferimento alla filastrocca “Johny Johny Yes Papa”, che era diventata un meme di Internet nel 2018 mentre veniva scritto il nuovo Animaniacs.

La filastrocca immagina una fittizia conversazione tra un padre ed un figlio, in cui il giovane Johny insiste sul fatto che non stava mangiando lo zucchero nonostante fosse appena stato beccato.

“Stai dicendo bugie?” è ciò che chiede il padre nel mezzo della filastrocca, e secondo i creatori è ciò che ha ispirato il poster di Johnny 2: Telling Lies visto in Animaniacs.

animaniacs

È possibile che in realtà lo staff di Animaniacs abbia usato il poster “Telling Lies” con un doppio significato, e fosse dalla parte di Depp. All’effettivo non sappiamo se il protagonista dell’ipotetico film sia all’effettivo il bugiardo o chi smaschera la bugia, poiché Heard aveva già etichettato Depp con l’appellativo di molestatore.

In ogni caso, che la cosa fosse intenzionale o meno, forse sarebbe stato meglio per lo studio rimuovere la gag visiva considerando il dramma legale tra Depp e la Heard, soprattutto dopo la “rinuncia” per Animali fantastici 3.

Se siete curiosi di vedere l’episodio è giusto segnalarvi che è disponibile in streaming su Hulu (e che vi servira una VPN per fruirla dato che il servizio è solo per i cittadini americani).

Leggi anche:
Amber Heard: una cosa a 3 con Cara Delevingne ed Elon Musk mentre stava con Johnny Depp (VIDEO)
Winona Ryder in difesa del suo ex dalle accuse di Amber Heard: ‘Johnny Depp non è un violento’

Back to top button