Fumetti, Comics e Manga

Ultimate Spider-Man, la Storia Completa

Ben ritrovati. Oggi parleremo di “Ultimate Spider-Man”, serie a fumetti della Marvel Comics edita a partire dal 2000, che ha proposto al pubblico una versione moderna e rinnovata dell’amichevole Spider-Man di quartiere.

La testata “Ultimate Spider-Man” è situata nel cosiddetto “Universo Marvel Ultimate” e quindi in continuità con le altre serie “Ultimates”, “Ultimate Fantastic Four” e “Ultimate X-Men”. Non di rado quindi i protagonisti della testata appaiono in quelle gemelle, all’interno di ampi crossover che interessano più personaggi e impattano sull’universo condiviso delle serie.

“Ultimate Spider-Man” ha riscosso un ottimo riscontro di pubblico che l’ha resa una delle testate più popolari della collana e il punto di riferimento dei lettori moderni dell’Arrampicamuri.
Dalla serie sono stati tratti anche un videogame e una serie animata omonimi, che ne riprendono vari aspetti.

Ultimate Spider-Man ha fornito molti elementi narrativi che sono stati ripresi da media successivi, come la serie animata “Spectacular Spider-Man” e i due film “Amazing Spider-Man”, oltre ovviamente al videogioco omonimo “Ultimate Spider-Man”.

La serie ha dato inoltre i natali a un altro personaggio, Miles Morales. Nato inizialmente come nuovo Uomo Ragno in sostituzione di quello Ultimate, con il tempo è diventato praticamente lo Spider-Man cartaceo del nuovo millennio, comparendo come personaggio regolare anche nell’universo Marvel tradizionale, nella serie animate “Ultimate Spider-Man”, “Spider-Man” del 2017, “Spidey e i suoi fantastici amici”, nel videogame “Spider-Man: Miles Morales” e come protagonista del lungometraggio animato in “Spider-Man: Into the Spider-Verse”. Nel film “Spider-Man: Homecoming” viene indirettamente menzionato da suo zio Aaron Davis.

Ultimate Spider-Man – La Storia

Queens. Il giovane Peter Parker viene morso da un ragno geneticamente modificato da un composto chimico detto Oz. Norman Osborn, il proprietario della Oscorp, la società che ha testato il campione sul ragno che ha morso Peter nel corso di una dimostrazione, decide di studiare il giovane.

Peter è orfano dei genitori, periti in un incidente aereo: il padre era uno scienziato impegnato in due brevetti, dei quali uno era un adesivo molecolare efficacissimo.

I suoi unici amici sono Harry Osborn, il figlio di Norman e da questi trascurato, e Mary Jane Watson. Peter sviluppa forza e agilità sovrumane, oltre alla capacità di percepire i pericoli imminenti tramite una sorta di “senso di ragno”.

Acquisisce così sicurezza in sé e inizia a fare soldi come wrestler mascherato, ma al contempo inizia a fare preoccupare i suoi zii Ben e May con i quali vive. Osborn decide di testare il siero OZ mescolato non al siero di ragno ma al suo stesso DNA, su se stesso. Il risultato è un incidente che lascia morti quasi tutti i tecnici – a eccezione del dott. Otto Octavius – e di Norman Osborn, che si trasforma in una sorta di orco tremendamente forte e agile: Goblin.

Lo zio di Peter, Ben, lo esorta a fare buon uso delle sue capacità, siccome da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Una sera, tornando a casa, scopre che un ladro che aveva fatto fuggire è entrato in casa sua e ha sparato allo zio, uccidendolo. Dopo averlo catturato e realizzato il proprio errore decide di usare i propri poteri in difesa della collettività. Sviluppa inoltre, a partire dall’adesivo molecolare del padre, un fluido elastico per i suoi lanciaragnatele.

Goblin, ora pazzo, uccide la madre di Harry e poi attacca Peter a scuola, sapendo che dietro il costume del ragno si nasconde lui. La polizia spara al mostro, che cade nel fiume.

Per aiutare la zia si fa assumere dal Daily Bugle come fotografo freelance di Spider-Man e addetto al sito internet. Scopre che il filantropo Wilson Fisk alias Kingpin è il boss criminale che tiene in pugno l’intera città, anche con l’aiuto di mutati come Electro. Riesce a recuperare dei DVD che lo incriminano per l’uccisione del suo sottoposto Mr. Big: in questo modo Kingpin viene costretto a ritirarsi.

Peter rivela a Mary Jane la sua identità di Spider-Man e si mettono insieme, e fanno la conoscenza di Gwen Stacy, figlia problematica del capitano di polizia.

Nel frattempo il dottor Otto Octavius – ancora fuso ai suoi tentacoli meccanici – si sveglia e fugge dall’ospedale SHIELD in cerca di Justin Hammer, il rivale di Osborn che lo pagava per avere informazioni su quest’ultimo: Otto crede erroneamente che l’incidente sia stato provocato da lui.

Hammer sta compiendo in segreto esperimenti per creare superumani, come l’Uomo Sabbia, e la sua nuova centrale nucleare di New York viene attaccata da Doc Ock, prontamente intercettato da Spider-Man. Octavius riversa la propria furia contro Hammer, ma Spider-Man riesce a fermarlo, ma purtroppo non a impedire che Hammer muoia d’infarto.

Nel frattempo Kraven, una star televisiva ed esperto cacciatore, dichiara che catturerà e ucciderà Spider-Man in diretta televisiva, ma questi lo mette al tappeto con un solo pugno.

Harry Osborn torna a scuola e lo informa che suo padre Norman è vivo e intende vederlo.

L’industriale sta manipolano il figlio con sedute di psicanalisi e ha trovato il modo di controllare la sua trasformazione in Goblin. Considera Peter una sua proprietà e lo costringe a servirlo dietro minaccia. Nick Fury, il comandante dello SHIELD, spiega a Peter che la Oscorp aveva realizzato l’OZ come formula del supersoldato su loro commissione, ma Osborn aveva accelerato i tempi per salvare la sua compagnia sperimentandolo su se stesso: ora intende vendicarsi di Fury che aveva annullato la sua commessa. Peter rifiuta di servirlo e Goblin lancia Mary Jane dal ponte, ma Spider-Man riesce a salvarla: lo SHIELD prende in custodia Osborn.

Un impostore inizia a compiere rapine con il costume di Spider-Man. Nel corso di una di esse il papà di Gwen, il capitano di polizia Stacy, rimane ucciso: Gwen allora va a vivere con Peter e Zia May, creando frizioni al rapporto del ragazzo con Mary Jane.

Norman Osborn mette insieme una squadra di sei elementi: se stesso, Doc Ock, Electro, Kraven, Uomo Sabbia… e Spider-Man, costretto a cooperare dietro minaccia.

Osborn fa trapelare il suo arresto illegale per mano di Nick Fury ma osa attaccare nientemeno che la Casa Bianca. Gli Ultimates intervengono e convincono Peter a desistere. Norman viene catturato e suo figlio Harry promette vendetta.

Peter ritrova Eddie Brock, il figlio di un socio in ricerca di suo padre. I due scienziati avevano sviluppato un composto di protoplasmi studiato per unirsi al corpo umano e spingerlo a elaborare una cura naturale per il cancro, sfruttando i suoi stessi elementi.

Il progetto si era arenato alla fase due – che portava questo costume a potenziare forza e riflessi dell’ospite – siccome l’azienda per cui lavoravano aveva deciso di servirsene per scopi militari. Ne era nata una causa legale e i genitori dei ragazzi erano morti poco dopo in un incidente aereo.

Peter decide di continuare il lavoro di suo padre e ruba un campione del composto. Questo si lega a lui creandogli addosso un costume nero che lo rende più forte (respira al posto suo facendogli risparmiare ossigeno) ma che lo rende anche più violento. Decide quindi di liberarsene ma Brock – che ne ha conservato un campione – si sente defraudato della sua eredità e decide di indossarlo a sua volta.

Ne esce come un mostro ibrido con poteri simili a quelli di Spider-Man ma più forte, violento e incontrollabile, desideroso di vendetta. Peter lo mette momentaneamente fuori gioco ma questi fugge, portandosi via il campione di costume organico.

Grazie ai propri agganci, Kingpin torna a operare a New York. La Gatta Nera gli ruba un artefatto mistico – che gli occorre per svegliare la moglie in coma – e questi incarica la ninja Elektra di recuperare il maltolto, ma fallisce.

Quando viene a sapere che stanno girando un film su di lui senza che gli venga versato un dollaro a causa della sua condanna, Doc Ock richiama le sue braccia metalliche e si reca a devastare le riprese, venendo ovviamente contrastato da Spider-Man. Il dottore però lo cattura e Spider-Man, con grande fatica, riesce a fuggire e tornare a casa. Qui però trova Gwen Stacy che ha trovato il suo costume di Uomo Ragno e crede ancora che lui abbia ucciso suo padre.

Per fortuna l’equivoco viene chiarito e i due si riappacificano.

Il dr. Curt Conners, un genetista che, per ricostruire il proprio braccio mancante, si era iniettato un siero che lo aveva reso una lucertola umanoide, aiuta Peter a curare le proprie ferite e ne ottiene un campione di sangue. Inizia a lavorare su di esso unendo i DNA mutati di sé stesso e di Peter creando inavvertitamente un essere mostruoso, Carnage, che si nutre di energia vitale di altre persone. Avendo una memoria genetica dei ricordi di Peter si reca a casa sua e si nutre anche di Gwen Stacy, uccidendola. Peter lo affronta e il mostro continua ad assorbire materiale genetico assumendo una forma simile a quella di Richard Parker. infine Peter riesce a distruggerlo gettandolo dentro una fornace; l’incubo sembra finito ma Ben Reilly, l’aiutante di Conners, porta via un campione dell’essere…

Peter fa la conoscenza degli X-Men e di Johnny Storm, la Torcia Umana dei Fantastici Quattro, e del giovane Dottor Strange, figlio del Dottor Strange originale, che aiuta contro una possessione da parte di Incubo.

Tornato a casa scopre che Harry Osborn è rientrato in città, che ricorda la sua identità di Spider-Man e che lo accusa di avergli sottratto la sua ragazza, ovvero Mary Jane. Harry è stato messo al corrente delle attività del padre ed essendo stato contaminato dall’Oz muta in Hobgoblin, una versione alterata di Goblin. Il mostro è incontrollabile e inizia un lungo ed estenuante scontro con Spider-Man, fino a quando lo SHIELD non lo sconfigge e non lo prende in custodia Esasperato dal fatto che Mary Jane si metta sempre in pericolo Peter rompe con lei.

Testa di Martello, un boss criminale dalla caratteristica testa rinforzata, muove guerra a Kingpin per impadronirsi del suo territorio, venendo ostacolato dai due giovani combattenti Danny Rand/Iron Fist e Shang-Chi. Spider-Man viene invitato da Fisk a occuparsi del problema, e viene ostacolato anche da Elektra e da un nuovo vigilante con disturbo di personalità multiple, Moon Knight.

In realtà il capitano di polizia Jeanne DeWolfe, un’amante di Kingpin, sta manipolando Spider-Man per fargli togliere di mezzo i nuovi boss emergenti come Kangaroo che cercano di conquistare il territorio di Fisk. Questo attira le attenzioni anche di Devil e di Punisher, un ex sbirro divenuto vigilante dopo che i suoi cari sono stati massacrati da suoi colleghi corrotti, il quale elimina la DeWolfe.

Devil quindi contatta Moon Knight, Dottor Strange, Shang-Chi e Iron Fist per chiedere di lavorare in un gruppo al fine di ostacolare Fisk in modo più efficiente.

Una mercenaria di nome Silver Sable e i suoi uomini vengono incaricati dalla Roxxon di catturare l’Uomo Ragno per chiedergli se sa chi sta organizzando degli attentati ai suoi danni. La società viene attaccata da un criminale su commissione, Blackie Drago alias l’Avvoltoio, che con il suo costume è in grado di volare. Spider-Man riesce a fermarlo e lo SHIELD risale al mandante: Elijah Stern, alias il Riparatore, un ex dipendente della Roxxon, che Fury integra nel suo organico.

Spider-Man e gli X-Men vengono rapiti da una serie di mercenari con innesti cyborg guidati da Deadpool e scagliati sull’isola di Krakoa, al largo dello stato di Genosha. Si tratta di un barbaro show televisivo retto da Mojo Adams nel corso del quale mutanti vengono cacciati e uccisi. Collaborando, gli X-Men e Spider-Man riescono a soverchiare le forze nemiche e a lasciare l’isola.

Ben Urich, un giornalista del Daily Bugle, indaga sulla storia di una ragazza vampirizzata: questa in effetti è diventata un vampiro a sua volta e riserva lo stesso trattamento a Urich. Spider-Man non è preparato contro le forze delle tenebre, in possesso dei poteri dei vampiri classici, ma viene aiutato dal cacciatore di vampiri Blade e da Morbius, il figlio di Dracula, il quale salva lui e Urich dal vampirismo.

Peter inizia a uscire con Kitty Pryde degli X-Men, che avendo dei poteri è in grado di difendersi, anche se i sentimenti verso Mary Jane sono ancora forti.

Mentre Peter e MJ si trovano al centro commerciale vengono attaccati da un super-criminale in armatura con coda cibernetica, lo Scorpione. Spider-Manlo stende ma questo si rivela essere un ragazzo con lo stesso aspetto di Peter-Parker.

Lo porta quindi dai Fantastici Quattro e questi gli confermano che si tratta di un suo clone.

MJ intanto viene rapita da un altro clone, sfigurato, di Peter, che la rinchiude nel vecchio laboratorio della Oscorp. Mentre la cerca Parker viene a contatto con una ragazza con i suoi poteri di ragno (più la capacità di sparare ragnatele dalle dita). Tornato alla sua vecchia casa, come se non bastasse, trova anche Gwen Stacy, viva!

Nel frattempo i Fantastici Quattro informano Nick Fury dell’accaduto, che accorre con le sue truppe armate a casa dei Parker.
Come se non bastassero le sorprese, zia May, Peter e Gwen vengono raggiunti da Richard Parker, il padre di Peter, vivo!

Questi spiega che anni prima non era mai salito a bordo dell’aereo che era precipitato e che era stato reclutato dalla CIA per realizzare risorse contro Nick Fury. A quel punto Gwen si trasforma in Carnage e fugge: zia May per lo stress ha un infarto. I Fantastici Quattro intervengono per dirimere la questione, siccome Fury è intenzionato ad arrestare o eliminare Peter.

La misteriosa Donna Ragno però lo fa fuggire, e questa si rivela essere.. un clone femminile di Peter Parker!
Stando alle sue parole, un’unità di scienziati della CIA ha creato una serie di cloni di Peter: Jessica Drew alias Donna Ragno, Scorpione, Kaine (quello sfregiato), il clone con sei braccia, e il clone di Gwen Stacy /Carnage, che poi sono fuggiti tutti.

Kaine, con l’idea distorta di proteggere MJ, le inetta l’OZ facendola diventare un mostro, ma per fortuna all’arrivo di Peter torna umana.

Ma chi è la mente che ha dato vita a tutti questi esseri? Si tratta nientemeno che Otto Octavius, il Dottor Octopus, il quale per conto del FBI ha diretto un programma di clonazione di Peter Parker allo scopo di creare supersoldati fuori dalla giurisdizione di Nick Fury.

L’Uomo e la Donna Ragno affrontano Octavius, che rivela di avere nientemeno la capacità di manipolare il metallo, creandosi all’occorrenza braccia meccaniche. Alla fine due cloni vengono uccisi ma lo scienziato viene catturato. Jessica fugge e Mary Jane viene curata dall’Oz.

Anche Richard Parker si rivela essere un clone di Peter dall’invecchiamento accelerato, e spira augurandosi che suo “figlio” possa avere degli amici in grado di aiutarlo…

Mentre zia May si ristabilisce dall’infarto e inizia la ricostruzione della loro casa, Matthew Murdock, alias Daredevil, si presenta da Peter Parker, proponendogli di unirsi a un gruppo che sta mettendo insieme allo scopo di far fuori Kingpin.

Peter si rifiuta di partecipare a un omicidio, ma gli altri decidono di fare infiltrare Moon Knight tra le fila di Kingpin con una nuova identità: Ronin, che però è accompagnata da una nuova personalità da sicario. Kingpin per testare la sua lealtà gli fa catturare Spider-Man: all’insaputa di tutti gli altri, però, Danny Rand è una spia infiltrata proprio di Fisk.

Spider-Man viene liberato siccome ora Fisk possiede i diritti di sfruttamento del merchandise di Spider-Man, e gli fa credere che la spia infiltrata sia invece Murdock.

Chiarito l’equivoco gli eroi si recano a casa del boss e Daredevil prende in ostaggio la moglie di Fisk in coma, minacciando di ucciderla. Fisk è costretto così ad andarsene ma, mentre pianifica una carneficina per vendicarsi, viene arrestato dall’FBI, siccome Ronin lo ha denunciato per avere tentato di ucciderlo.

Zia May viene messa al corrente dell’identità segreta di Peter e gli offre il suo sostegno. Kitty intanto va nella stessa scuola di Peter e Mary Jane con tutte le frizioni che ne conseguono.

Norman Osborn intanto evade dalla prigione dello SHIELD e si reca a casa di Peter Parker per costringerlo ad appoggiarlo nel suo intento di screditare Nick Fury. Per spingerlo allo scoperto lo SHIELD usa come esca Harry Osborn: tra i due Goblin scoppia una battaglia che porta alla morte di Harry e all’esecuzione di Osborn.

Eddie Brock riappare, ancora preda del costume che lo costringe a mangiare le persone. Il Mucchio Selvaggio di Silver Sable viene pagato per catturarlo per conto delle Trask Industries. Venom però fugge venendo affrontato da Spider-Man. Il costume però si stacca da Brock avvolgendo Peter e trasformandolo in un altro Venom. Gli Ultimates per fortuna intervengono a riescono a fermarlo e a liberarlo dal parassita. Questo è una scoperta molto preziosa e molte compagnie vogliono impossessarsene. Molto probabilmente, la prossima guerra mondiale si baserà su risorse del genere.

Brock riesce a scappare e assorbe il simbionte Carnage dal clone Gwen Stacy: viene catturato dallo Scarabeo, un mercenario al soldo di Latveria.

Gwen Stacy quindi torna a vivere con Peter, ma la sua resurrezione ovviamente non passa inosservata. La polizia arresta Zia May per interrogarla sui suoi legami con Spider-Man, ma in quel momento inizia a piovere. È l’inizio di Ultimatum.

Magneto, colmo di odio verso gli esseri umani che gli hanno portato via i suoi due figli, genera un gigantesco tsunami che investe l’intera New York, annegando milioni di persone. Spider-Man si prodiga nel salvare quante più vite possibile: tra i cadaveri trova anche quello di Devil. Bruce Banner, convinto di avere provocato lui quella strage, per lo stress si trasforma in Hulk e insegue Spider-Man fino a quando non trovano la casa del Dottor Strange, dalla quale fuoriescono orde di demoni. La battaglia contro Incubo è tremenda e lo stesso Peter viene dato per morto.
Ma, a quanto pare, la sua ora non è ancora giunta. J.Jonah Jameson, l’editore del Daily Bugle, assiste agli eroici atti di altruismo dell’Uomo Ragno e cambia radicalmente la sua linea editoriale, acclamandolo come un eroe.

Ora la cittadinanza in larga parte lo sostiene e così trova nuova forza nell’affrontare i due Camaleonti (in grado di assumere l’aspetto di chiunque) e il maestro degli inganni Mysterio.

Norman Osborn riesce nuovamente a fuggire portando con sè Dottor Octopus, Kraven, Uomo Sabbia, Electro e Avvoltoio. Osborn intende vendicarsi di Spider-Man, proposito che Octavius non condivide, per cui Norman lo uccide. I cinque si dirigono nel Queens dove vengono ostacolati dall’Uomo Ghiaccio e la Torcia Umana, in precedenza trasferitisi a vivere a casa di Peter.

Seppure ferito, il giovane Parker lotta come un leone contro gli avversari e riesce a mettere fuori combattimento il Goblin. Subito dopo però cade a terra per le gravi ferite e, prima di spirare, si dichiara contento di avere salvato tutti i suoi cari.

La cittadinanza saluta così un eroe che non è stato compreso come tale se non dai suoi cari amici: ma New York farà presto la conoscenza di un nuovo eroe aracnide. Miles Morales!

Qui si conclude la storia narrata nelle serie “Ultimate Spider-Man” e “Ultimate Comics: Spider-Man”.
Lasciaci un commento, noi ci vediamo alla prossima!

Leggi anche:
Tre fratelli si fanno mordere da una vedova nera per guadagnare i poteri di Spider-Man

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button