AttualitàVideogiochi e Gaming

Twitch vs Youtube Gaming: due mesi dopo

Qualche tempo fa vi ho raccontato di Youtube Gaming, nuovo servizio varato da Google in evidente competizione con Twitch.tv, posseduta da Amazon.

Come è ovvio, non si può dire mai quasi nulla al lancio di un servizio, ma bisogna attentamente seguire le vicende ed il loro svluppo.

E di novità degne di nota, anche se solo nell’arco di due mesi (o quasi), ce ne sono state:

  • Twitch ha aspettato la TwitchCon (evento di livello internazionale tenuto a San Francisco) per annunciare un passo epocale: l’abbandono della politica che permetteva di avere sul canale solo filmati registrati live. Ora twitch permetterà di fare un upload diretto dei filmati
  • In contemporanea, Twitch permetterà di creare e gestire delle playlists di video. Se qualcuno sente eco di features di Youtube nelle orecchie, fa bene a sentirlo perchè è un chiaro segnale di espansione nel campo avversario.
  • Uscirà a breve la app specifica di Twitch per PlayStation 4, e questa sarà disponibile a breve anche su PlayStation Vita e PlayStation 3
  • Questo dovrà rispondere presmibilmente al fatto che nel frattempo Youtube Gaming ha già pubblicato la sua app per Playstation 4
  • L’app di Youtube gaming ora cattura i giochi Android su mobile
  • Redesign e alleggerimento del portale di Youtube Gaming
  • Sponsorships: ebbene si, le famose donazioni finora dominio esclusivo di Twitch stanno sbarcando anche su Youtube, anche se a gestirle non sarà l’infrastruttura già esistente di Google Adwords o Google Adsense. Per ora non è un servizio disponibile in tutti i paesi ma scommettiamo che a breve lo sarà.

Questa ultima novità soprattutto è molto ghiotta e potrebbe spostare il peso specifico (e qualche streamer famoso) sulla piattaforma di Google, specialmente se accompagnato da guadagni vantaggiosi rispetto all’avversario.

In ogni caso chiunque parli seriamente quando si riferisce a questa competizione come “uno scontro” non sa di cosa parla: entrambe le piattaforme in lizza hanno ancora molto spazio di espansione senza forti attriti.

La sensazione è che presto vedremo altre novità ed il panorama si arricchirà ulteriormente, a vantaggio degli spettatori.

 

Joliet Jake

Nato in una assolata e ridente (?) valle ai confini con la Svizzera, Joliet Jake sfruttò, dalla nascita, questo profluvio di orologi e cioccolato per la sua crescita. Un’errata proporzione nel mix ottenne lo straordinario risultato di farlo arrivare sempre in ritardo e di dipendere dal cioccolato per la propria sopravvivenza. Informatico per passione, ha molti interessi e mirabilmente riesce a fallire in tutto in modo omogeneo. Autore di testi di vario genere per formazione e velleità, si prodiga nella redazione di castronerie astrali. Vi conviene leggere i suoi scritti prima che scompaia ed il suo genio venga riconosciuto postumamente da archeologi in cerca di reliquie letterarie(digitali) di alto lirismo. Che però saranno convinti che la lingua dei testi sia il turcomanno antico.
Back to top button