App, Software e Strumenti

Tinder: la piattaforma abilita le videochiamate in chat

La Match Group, società che gestisce la nota app di incontri Tinder, ha annunciato i progetti per il futuro della piattaforma. Tra le novità più importanti, e che più stanno facendo discutere, c’è la possibilità di implementare la funzionalità della videochiamata one-to-one tra gli utenti. Sebbene le informazioni in merito siano ancora frammentarie e provvisorie, si pensa che l’aggiornamento potrebbe arrivare entro la fine dell’anno.

Match ha inoltre fornito dei dati di utilizzo delle sue app, che comprendono, oltre a Tinder, altre piattaforme simili come Hinge, Match.com e Ok Cupid. In particolare, le app di incontri hanno subito un forte incremento nel numero di utenti e interazioni in maniera simultanea allo scatto dei blocchi dovuti alla quarantena in corso.

Il numero medio di messaggi giornalieri inviati attraverso tutti i suoi prodotti mese di aprile è stato del 27% superiore rispetto all’ultima settimana di febbraio, con un incremento del 35% negli utenti under 30.

“Siamo fiduciosi che la ricerca di connessione umana non si dissiperà mai e noi ci impegneremo a soddisfare tale esigenza”, ha affermato la società nella sua nota sugli utili.

Questo periodo di isolamento sociale sarebbe stato molto più terribile per i single, che non hanno più altri modi per incontrarsi e connettersi come bar e concerti, se non grazie ai nostri prodotti.

Videochiamate su Tinder: saranno sicure?

Ciò che pare accendere maggiormente la discussione in merito è sicuramente il tema della sicurezza e della protezione degli utenti da molestie e abusi. Finora, infatti, disponendo del solo canale testuale, si poteva garantire un controllo più ferrato sull’operato degli utenti, proteggendoli in maniera efficiente.

Quali saranno però i filtri di protezione una volta implementata la funzionalità della videochiamata? Come si riuscirà a garantire la sicurezza degli utenti senza violarne la privacy?

E voi, usereste questa nuova potenzialità dell’app? Fatecelo sapere, se vi va, nei commenti!

Leggi anche: Netflix Party, l’app per guardare insieme i film a distanza

Martina Cappello

Da studentessa non esattamente modello di Ingegneria dell'informazione, passo il mio tempo tra libri della facoltà, film d'autore e serie tv. Tra i miei interessi si distingue l'amore per l'universo di Twin Peaks, di Lynch in generale, della musica e della filosofia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close