Natura e Ambiente

Thuja da giardino: cura e manutenzione per delle piante perfette

La pianta denominata thuja, nome che ha origine dal greco e significa letteralmente cedro, grazie al suo caratteristico odore di legno, è una pianta perfetta per essere implementata nel giardino e può svolgere un eccellente ruolo di siete divisoria e decorativa.

Tollera molto bene la potatura e basterà trattarla solamente una o due volte all’anno per mantenerla nella forma giusta che possa adattarsi alla vostra siepe.

La manutenzione della thuja, come il taglio e la potatura, e la cura sono fortunatamente molto semplici e questi fattori rendono questa pianta perfetta anche per i neofiti del giardinaggio.

È possibile anche sfruttarla all’interno di piccoli vasi sul terrazzo e balcone per scopi decorativi, oltre che il classico impiego nelle siepi.

All’interno di questo articolo scopriremo alcuni consigli per la manutenzione e la cura per questa favolosa pianta da giardino.

Manutenzione della thuja da giardino: semina e cura

In primo luogo è importante capire dove posizionare le nostre piante. La maggior parte delle varietà di thuja cresce al meglio in zone soleggiate, anche se può sopportare una posizione leggermente all’ombra.

Passando al terreno, predilige un terreno argilloso e l’humus. Nel caso il nostro terreno sia sabbioso, basterà stendere uno strato di humus, in modo che lo renda maggiormente umido e favorevole alla crescita delle piante.

Durante la crescita della pianta, dovremo assicurarci che abbia a disposizione sufficiente umidità, in particolar modo nei primi tre anni.

Con il passare degli anni, e il conseguente invecchiamento della pianta, le radici diventeranno più robuste e sarà in grado di attingere acqua anche dagli strati più profondi del terreno.

Consiglio fondamentale: durante l’estate, in particolar modo negli ultimi anni, il caldo sta diventando insopportabile e c’è il forte rischio che il terreno si secchi, compromettendo la crescita della nostra pianta.

Se abbiamo un prato, un ottimo rimedio è quello di depositare intorno alla pianta l’erba tagliata, in modo che contribuisca a tenere il terreno maggiormente umido.

Thuja Occidentalis in vaso o siepe: la sua potatura

La varietà più adatta per creare una siepe per la nostra abitazione è la Thuja Occidentalis, dalla caratteristica forma molto simile al pino.

Può anche essere piantata singolarmente al centro del nostro giardino, specialmente se vogliamo creare un ambiente in stile mediterraneo.

La potatura di questa pianta è un’operazione molto semplice, adatta anche ai neofiti del giardinaggio, e sarà sufficiente eseguirla due volte all’anno, come consigliato da solopiante.it. All’interno della pagina citata potrete trovare un vasto approfondimento tecnico in merito alla cura e alla potatura della Thuja, con la possibilità di acquistarla direttamente online in pochi click per rendere il vostro giardino un ambiente formidabile.

Se volete che i vostri esemplari in giardino abbiano una crescita perfetta e non siete sicuri delle vostre abilità nella potatura, specialmente all’inizio, vi consigliamo di spargere del concime (circa due litri di compost) intorno alle radici della pianta qualche giorno prima dell’operazione di potatura.

Ricordate che la thuja, come le altre specie di conifere, non è adatta a potature forti: siate attenti e non eccedete con il taglio dei rami, specialmente duranti i primi anni in cui l’avete piantata.

Leggi anche:
Come rendere più confortevole il tuo giardino
Alla scoperta del Giardino dei Tarocchi di Capalbio
La pietra da giardino che si rivelò un manufatto romano del II secolo
Come creare il proprio giardino con l’aiuto della tecnologia
Albero di Acero: dai Celti al giardino di casa

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button