Cinema, Film e Serie Tv

The Chair: in arrivo un’ambiziosa serie tv Netflix dagli autori di GoT

Netflix ha annunciato ufficialmente l’arrivo di The Chair, la nuova serie che vede tra i produttori esecutivi David Benioff e D. B. Weiss, gli showrunner di Game of Thrones. La protagonista della serie avrà il volto di Sandra Oh che ha raggiunto il successo in tutto il mondo nei panni del chirurgo Cristina Yang, in Grey’s Anatomy. L’attrice, dopo essere tornata alla ribalta recitando in Killing Eve nei panni di Eve Pollastri (vincendo il Golden Globe 2019), è pronta a gettarsi in una nuova affascinante sfida.

The Chair, nel 2021 il lancio della nuova serie Netflix

La nuova serie in arrivo prossimamente su Netflix è un dramedy, composto da 6 episodi della durata di 30 minuti ciascuno.  The Chair racconterà le vicende del capo del dipartimento di inglese di una delle più importanti università americane. Al momento, però, sono poche altre le notizie fatte trapelare.

Si sa che la serie dovrebbe andare in onda nel 2021, ma non è stato indicato precisamente il mese di lancio. Anche del cast sappiamo ancora poco. Oltre alla protagonista Sandra Oh, ci sarà la presenza di Jay Duplass (Transparent, The Mindy Project), ma non ancora sono filtrate news sul ruolo che dovrà ricoprire. Nei prossimi mesi avremo sicuramente più notizie a riguardo.

Una nuova sfida per gli showrunner de il Trono di Spade

Dopo il successo forse non più ripetibile de il Trono di Spade, Benioff e Weiss hanno valutato una serie di progetti a cui dedicarsi. Inizialmente era previsto che i due avrebbero preso parte al progetto di Star Wars, che prevedeva una nuova trilogia della serie cult. Ad ottobre scorso, però, l’annuncio con cui rinunciavano definitivamente al lavoro ha spiazzato tutti i fan.

La svolta è arrivata con The Chair, serie tv scritta da Amanda Peet (moglie di Benioff e autrice de i Romanoffs) e Anna Julia Wiman. I due autori hanno colto al volo la sfida, rimettendosi di nuovo in gioco e andando verso una direzione completamente diversa dai precedenti lavori. Sarà un’occasione per i fan di Game of Thrones per appassionarsi ad un genere diverso, o una scontata delusione? Appuntamento all’anno prossimo per scoprirlo!

Back to top button