Guide

Tendenze arredamento: cos’è cambiato e cosa cambierà nel 2021

Come ogni settore, anche quello dell’arredamento subisce dei mutamenti col passare degli anni. Negli ultimi tempi, per esempio, il tanto amato stile moderno ha lasciato spazio a stili ancor più essenziali e meno elaborati come quelli nordico e minimalista. Nell’ultimo anno che cosa è cambiato? E in previsione dei prossimi anni cosa continuerà a cambiare?

Sarà spiegato tutto in questa guida sulle tendenze di arredamento.

Si parlerà dell’evoluzione delle nostre abitazioni in base allo stile di vita che conduciamo, della disposizione degli arredi, dei colori più gettonati del 2021, e dell’ecosostenibilità in materia di arredamento.

Tendenze di arredamento: i cambiamenti di stile

Negli anni 2000, quando le persone della generazione “boomer” dovevano scegliere lo stile di arredo per la propria casa non vi era una grande varietà di scelta. Nella maggior parte dei casi si optava per uno stile rustico che era considerato un po’ da vecchi. Molti ragazzi ambivano all’arredamento di design, considerato rivoluzionario e giovanile. Il problema dei prodotti di design era il prezzo decisamente troppo alto e accessibile solo a pochi.

Oggi, invece, il mercato è molto più ampio ed è più facile avere un bel prodotto di qualità ad un prezzo non troppo elevato. Tra l’altro non esiste più solo l’arredo di design ma ci sono tanti stili tra cui scegliere, lo stile shabby o quello industrial, per esempio.

Altra nuova tendenza di arredamento è la coerenza di stile. Oggi più che mai è importante arredare casa scegliendo un unico stile per ogni stanza della casa. Se uno stile rimane pulito e fedele a sé stesso la casa risulterà più armoniosa.

tendenze arredamento

Tendenze d’arredo: cambiano le abitudini

È normale che di tanto in tanto le persone abbiano voglia di cambiare la disposizione delle cose all’interno delle proprie case seguendo le ultime tendenze sull’arredo. Oggi il modo di vivere la casa è cambiato moltissimo, così anche gli arredi hanno assunto nuove funzioni. Per esempio, un tempo quando si invitava qualcuno a cena, si preparava tutto con anticipo e poi si aspettava l’ingresso dell’ospite in casa. Adesso, invece, si lavora fino a tardi e di conseguenza si arriva tardi anche a casa. Molto spesso, l’ospite finisce con l’arrivare insieme al padrone di casa e con lo stare insieme a lui in cucina per preparare la cena.

Da queste abitudini è nata la tendenza di arredamento che prevede cucine living integrate a saloni dai mobili “open”, come i divani modulari proposti da Lago, che coinvolgono anche chi è in cucina, invitano alla conversazione e non si limitano alla sola funzione di seduta per guardare la televisione.

Nuove tendenze per arredare la camera da letto

Un tempo la camera da letto per la coppia era la stanza per eccellenza con i suoi mobili e armadi massicci e il letto era sormontato da una testiera importante. Oggi la camera da letto è una stanza più piccola rispetto al passato e le tendenze d’arredo per la camera da letto vedono un ridimensionamento anche dei mobili al suo interno.

La camera da letto è la stanza del riposo quindi perché rubare superficie calpestabile solo per dormire? Quando la casa è di dimensioni ridotte, è meglio utilizzare quello spazio per stanze in cui si spende più tempo, si può interagire con gli altri e si dà più respiro alla propria vita sociale.

arredamento

Tendenze arredamento 2021: i colori

In quanto ai colori di tendenza per l’arredamento, già nel 2020 si è notato un ritorno a tutte quelle tonalità che spaziano dal bronzo all’oro. Nel 2021 è molto più comune vedere case abbellite con questi colori che ricordano i metalli preziosi.

La stanza che probabilmente regala l’effetto migliore è la cucina, dove i particolari in oro e bronzo, abbinati a superfici in testa di moro o colori affini, creano un’atmosfera bellissima.

La tavolozza del 2021 non si limita ai colori metallici, ma si concentra sulla natura come sprono alla rinascita e alla speranza motivato anche da periodo pandemico che sta caratterizzano questo momento storico.

Tendenze di arredamento ed ecosostenibilità

Per concludere, ecco una riflessione sul futuro dell’arredamento. Nell’epoca moderna vi è una grande attenzione verso l’ecosostenibilità e anche chi è in procinto di arredare la propria casa si cura di capire quale sia la filiera dei prodotti che intende acquistare. Le nuove tendenze di arredamento vogliono che in casa non vi sia più molto spazio per arredi o complementi in plastica. Tutte quelle aziende che in passato hanno fatto della plastica il loro must, oggi non sono più così amate dal pubblico che oramai preferisce materiali naturali per la propria casa.

Vi è un grande ritorno al legno, magari neanche troppo lavorato, perché è bello avere un pizzico di natura sotto al proprio tetto.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button