Scienza

I tatuaggi OLED intelligenti potrebbero aiutare a combattere il cancro

Alcuni scienziati dell’University College di Londra e dell’Istituto Italiano di Tecnologia hanno sviluppato un tatuaggio temporaneo OLED che utilizza la stessa tecnologia di emissione della luce degli smartphone e dei televisori a schermo piatto. Non solo possono far risplendere e brillare le varie body art, ma soprattutto questi divertenti tatuaggi potrebbero essere d’aiuto nel campo della medicina.

In un articolo pubblicato sulla rivista Advanced Electronic Materials, e riportato da Nerdist, gli scienziati dell’UCL e dell’IIT spiegano come hanno sviluppato un tatuaggio temporaneo di livello avanzato.

“Utilizza diodi organici a emissione di luce (OLED), gli stessi impiegati nei televisori e altri schermi, come quello degli smartphone”.

I tatuaggi OLED intelligenti potrebbero aiutare a combattere il cancro
Foto per Nerdist da Barsotti – Italian Institute of Technology

L’intero tatuaggio è “ultra” sottile. Il dispositivo ha uno spessore di soli 2,3 micrometri. È meno di 1/400 di millimetro. Viene quindi “fabbricato su una carta per tatuaggi temporanei“. Il tutto si attacca alla pelle premendolo con un panno umido ed è altrettanto facile da eliminare:per rimuovere questo tipo di tatuaggio basta infatti usare del sapone, acqua e un po’ di strofinamento.

Probabilmente diventerà molto popolare tra i cosplayer vista la versatilità, ma non è l’unico potenziale utilizzo di questi tatuaggi OLED, che secondo i creatori del progetto “possono essere realizzati su larga scala e con costi molto economici“.

I tatuaggi OLED intelligenti potrebbero aiutare a combattere il cancro
Foto per Nerdist da Barsotti – Italian Institute of Technology

Inoltre, questi tatuaggi intelligenti potrebbero essere molto utili in tanti altri campi, se combinati con altri dispositivi elettronici. Ad esempio, potrebbero segnalare quando i prodotti freschi non sono più commestibili. Ancora più importante, hanno un enorme potenziale nel campo della medicina. Potrebbero avvertire gli atleti del livello di disidratazione del corpo durante l’attività fisica. Potrebbe rilasciare un allerta a qualcuno nell’istante in cui sta per subire una scottatura solare. Potrebbero avvisare i medici quando c’è stato un cambiamento o un’alterazione nelle condizioni del loro paziente.

Infine, voltando il tatuaggio dall’altra parte, potrebbero fare qualcosa di ancora più importante. “Potrebbero essere potenzialmente combinati con terapie fotosensibili per colpire le cellule tumorali“, ha detto uno degli sviluppatori della tecnologia. Mettiamo in secondo piano quanto sarebbe fantastico avere un tatuaggio luminoso, perchè qualsiasi strumento che possa aiutare a combattere il cancro potrebbe essere davvero la più grande delle invenzioni.

Leggi anche:
Tatuaggi Giapponesi: quali sono e cosa significano
Nanorobot, come la bioingegneria sconfiggerà il cancro
Un rivoluzionario algoritmo scopre i punti deboli dei tumori

Brybry87

Lettrice seriale, amante del mare e della magia che trasmettono le onde. Sono un uragano di idee e passioni, sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Il mio motto è: Non c'è nulla di più creativo, o di più distruttivo, di un intelletto brillante fortemente motivato.
Back to top button