Humor e Varie

Sveliamo i misteri dell’universo. E di Star Wars

Back in business!

Questa è l’originale rubrica di Dave, solo per voi, solo su il Bosone. Rispondiamo alle domande a cui nessun altro sa rispondere.
Che correlazione c’è tra il Big Ben e il Big Bang? Come fanno i bimbi senza dentini a pronunciare “li vuoi quei kiwi“? Ma soprattutto… Perchè nessuno ha sentito la mancanza di questa rubrica?

Ebbene, pischelli…
Da qualche giorno, sui nostri beneamati social network, circola una notizia alquanto strana.
Se siete frequenti utilizzatori di Facebook avrete sicuramente visto questo meme almeno una volta:

Inutile dire che si tratta di una bufala di proporzioni bibliche.
E’ come dire che gli asini sappiano volare ma riflettiamo un momento. Chiunque abbia pubblicato queste informazioni, per quanto sia difficile ipotizzarne uno scopo, sarà pur dovuto partire da qualcosa.
E in effetti, dietro tale faccenda c’è un che di vero!

Tutto nasce nel 27 agosto 2003 quando l’orbita di Marte portò il pianeta alla massima vicinanza con la terra Terra degli ultimi 60 mila anni. Un fondamento astronomico veritiero, quindi, e che aveva creato tanto scalpore all’interno della comunità scientifica-astronomica.
Il fatto è che, nonostante il raggiungimento di questo record orbitale, 56 milioni di chilometri, comunque, separano i due astri (NB: distanza Terra – Luna = 400 mila chilometri).

La dimensione paragonata a quella della Luna Piena è, quindi, da attribuire a un piccolo dettaglio dimenticato nel tempoSolo attraverso un telescopio da 75 ingrandimenti, sarebbe stato possibile osservare Marte in quelle fattezze.

La burla si ripetè poi nel 2009 e adesso di nuovo, nell’attesa di quel fatidico 2287 che altro non è che il trecentesimo anniversario della mia nascita.

Bene, rimaniamo in tema “entusiasmo da allucinazioni” e iniziamo a parlare finalmente di quella saga che… Non può essere nominata!

A pochi mesi dall’uscita nelle sale, infatti, noi della redazione ci preoccupiamo di trattare della faccenda con quanta più serietà e delicatezza possibile.
Nelle ultime ore abbiamo rischiato di perdere il controllo a favore di un behaviour più selvaggio e molto rocambolesco circa le “baggianate” dei fan che sono state spiaccicate sulla rete e che da qualche tempo sono triplicate a seguito della pubblicazione (a opera di Empire Magazine) di questa foto nuova di zecca:

573693-64c32f4a-4af5-11e5-a05e-f1249120d4d6Certi di fornire un servizio informativo adeguato, vogliate gradire qualche delucidazione sull’antagonista, Kylo Ren, del nuovo (da pronunciare come un sussurro) Star Wars.

  1. Non si è mai visto un personaggio come lui nella saga.
    Lo dice lo sceneggiatore in persona, Lawrence Kasdan:<<ho scritto quattro sceneggiature di Star Wars e posso affermare che non ci sono altri personaggi come lui.>>
    Rassegnatevi, non proviene dall’Expanded Universe, secondo Kasdan lui è:<<una persona piena di emozioni, penso che vedrete qualcosa che non vi immaginate neanche>>
  2. E’ interpretato da Adam Driver, diventato famoso per la sua complessa interpretazione di Adam Sackler nella serie HBO, Girls.
    Quindi adesso smettetela di fantasticare su chi si possa celare dietro quella maschera.
  3. Kylo Ren non è il suo vero nome.
    JJ Abrams (il regista) lo ha ripetuto innumerevoli volte. Ren sta a Kylo Ren come Darth sta a Darth Vader. E’ un titolo che il cattivone ha ottenuto entrando a far parte di un gruppo chiamato “Knights of Ren” (I Cavalieri di Ren).
    Durante un’intervista, Abrams non nega la possibilità che nel film ci siano altri di questi cavalieri.
  4. Fa parte di una compagnia simil-Impero conosciuta come “First Order” (il Primo Ordine).
    Inoltre, sembra essere molto ma molto interessato alla collezione di memorabilia appartenenti a niente poco meno che Darth Vader.

    Sembra che la vecchia spada laser di Luke (persa a Bespin durante il primo combattimento con suo padre) e la maschera del Signore dei Sith, siano obiettivo di Kylo Ren.
  5. Non è l’unico cattivo. Alle sue spalle agisce colui che è conosciuto come il leader supremo Snoke (dell’Ordine).
    Non abbiamo immagini di questo personaggio ma in realtà abbiamo già fatto sua conoscenza perchè è la voce nel primo teaser Trailer:<<c’è stato un risveglio… >>
    L’attore che lo interpreta è Andy Serkis.
  6. NON E’ DARTH REVAN.
    Molti sono ossessionati dall’aspetto estetico di Kylo Ren che in qualche modo ricorda il noto personaggio di un videogioco ispirato a Star Wars: Knights of the Old Republic.
    Fatevene una ragione, non è lui.

Fonte: Who is the new Star Wars villain?

 

 

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button