Scienza

E’ possibile ascoltare i suoni di Marte per la prima volta

Il rover della NASA Perseverance, atterrato lo scorso 18 febbraio sul pianeta Marte, ha registrato i primi suoni sul pianeta.

Perseverance è il rover simbolo della missione Mars 2020, facente parte del programma di esplorazione della NASA Mars Exploration Program. Il lancio di Perseverance è avvenuto il 30 luglio 2020. La missione ha quattro obiettivi principali: determinare se la vita sia mai esistita su Marte, definirne il clima, descriverne la geologia, ed infine gettare le basi per l’esplorazione umana.

E' possibile ascoltare i suoni di Marte per la prima volta

Per molti di noi, ormai, le immagini della superficie di Marte sono note come le nostre tasche. Questo grazie alla enorme quantità di immagini ad alta definizione accumulate dalla varietà di rover della NASA sul pianeta. Giusto poco tempo fa si è aggiunto alla collezione Perseverance, con nuove foto ed un video interattivo a 360 gradi. Immagini spettacolari da vedere ma… l’audio?

Perseverance ha registrato alcuni suoni di Marte

Da tempo i viaggiatori spaziali aspirano ad un’altra opportunità: ascoltare i suoni di Marte. Ebbene, queste fantasie altamente specifiche e profondamente nerd, sono diventate realtà.

Spoiler: no, non c’è David Bowie a cantare Life on Mars. Delus*? Vabbè, adesso vi spieghiamo cosa è possibile ascoltare, credeteci, è comunque emozionante (comunque nessuno vi vieta di riascoltare questo grande pezzo, mentre leggete l’articolo!).

E' possibile ascoltare i suoni di Marte per la prima volta

E’ ancora una volta grazie a Perseverance, che abbiamo avuto le prime registrazioni audio in assoluto dalla superficie di Marte. La NASA ha pubblicizzato alcune tracce audio di contenuto variabile. Una di queste riporta i deboli suoni dei venti del pianeta. Troppo banale? Per i fan di Star Wars: un’altra registrazione riporta i suoni del rover che spara laser contro le rocce. Le tracce sono di facile reperibilità sotto forma di file SoundCloud.

Un consiglio: se volete ascoltare Marte, vi consigliamo di usare le cuffie, e di ridurre al minimo i rumori attorno a voi. Solo così potrete apprezzare al meglio i suoni. Impressionante, vero?

Siamo molto curiosi di vedere, anzi di sentire, cosa verrà dopo.

Nel frattempo, la playlist consigliata prevede Space Oddity, Rocket Man, e Supermassive Black Hole.

Leggi anche:
BepiColombo: il ‘suono’ della Terra ascoltato dallo spazio
Trovata la causa delle misteriose striature su Marte
Godetevi la vista da un satellite che orbita attorno alla luna (VIDEO)

Giulia Faggioli

Aligiu: 50% romanticismo, 50% baggianate. Ci sono poche cose da sapere su di me: amo il caffè, i gatti, i libri e gli anni Ottanta. Il mio cuore è verde come l’Irlanda, e nero come la canzone dei Punkreas. Per essere miei amici, rispettate queste semplici regole: la mattina non si parla prima di un’ora dal risveglio, e soprattutto, non fate mai spoiler!
Back to top button