Tecnologia

Steve Wozniak avrebbe preferito un’Apple “divisa”

Aggiornamento sulle affermazioni del cofondatore di Apple

Steve Wozniak, il cofondatore di Apple insieme a Steve Jobs, ha dichiarato di gradire la suddivisione dell’azienda in molteplici realtà più piccole, fra di loro indipendenti. L’informatico, in un’intervista per Bloomberg Technology, ha sottolineato quanto le società tech siano diventate preoccupantemente grandi e influenti.

Avrei voluto che Apple si fosse divisa tempo fa, in divisioni indipendenti affinché potessero svilupparsi in modo autonomo, così come è successo ad Hewlett-Packard quando lavoravo per loro. Ma questa è solo la mia opinione. […] Credo che le compagnie tecnologiche siano diventate troppo grandi, sono delle forze troppo potenti nelle nostre vite, hanno ridotto le nostre scelte.

Così come sottolinea Cult Of Mac, Apple aveva iniziato negli anni ’90 una prima forma di suddivisione, lanciando Newton – il lontano progenitore dell’iPad – come una divisione indipendente rispetto al resto dell’azienda. Ma Steve Jobs chiuse l’esperimento con l’acquisizione da parte dell’azienda della di Cupertino.

Ma dopo qualche giorno è arrivata una rettifica da parte dello stesso Wozniak. L’informatico ha infatti sottolineato che questa divisione non sarebbe da farsi sul lato business, bensì da punto di vista organizzativo e spaziale.

Infatti, nel corso di un’altra intervista, Steve Wozniak ha confermato di aver desiderato una suddivisione simile a quella condotta da HP.

Per decenni ho detto che avrei preferito Apple avesse spostato le sue divisioni in altri luoghi, così come HP ha fatto quando lavoravo per loro. HP aveva divisioni su tutto il territorio del Paese, capaci di lavorare in modo più indipendente rispetto a un singolo campus: ho appurato gli effetti di vivere e lavorare in un ambiente gradevole, come in Colorado, e di poter sfruttare una maggiore indipendenza di gruppo, per creare grandi prodotti. Nel caso di Apple, questo avrebbe significato trasferire la divisione dei computer in un luogo e quella iPhone in un altro. Ho anche sottolineato come per decenni io sia stato l’unico dirigente Apple ad aver espresso questo desiderio. L’idea del campus, del castello, era più popolare.

Grazia Margarella

Studio Informatica presso l'Università degli Studi di Salerno e condivido le mie passioni per la scienza, il cinema, i libri e la cultura nerd grazie ai ragazzi de Il Bosone. Il mio motto è: Ad astra per aspera, exploro semper. Stay tuned ⚛️
Back to top button