Squid Game, in arrivo un gioco VR multiplayer a cura di Netflix: sorgono preoccupazioni

Lo scorso anno Squid Game fu un successo clamoroso. Per quanto criticata, la serie Netflix proveniente dalla Corea è stata campionessa di incassi. Molto cruenta, è vero, ma al tempo stesso originale. Bene, sappiate che sta arrivando anche un gioco VR multiplayer sviluppato dalla stessa Netflix in collaborazione con Sandbox VR. Andiamo a vederne i dettagli con tanto di pensiero finale.

Squid Game è stato un fenomeno mondiale, tanto amato quanto odiato. Cosa potrà dire la critica di un imminente gioco VR (in realtà aumentata)?

Netflix sta sviluppando un gioco in realtà virtuale della serie Round 6 (Squid Game). Secondo le informazioni divulgate sui social, la piattaforma ha stretto una partnership con la società Sandbox VR in modo che gli elementi di produzione possano finalmente decollare. Steve Zhao, il CEO della partnership è entusiasta della notizia e infatti ha divulgato un poster che funge da teaser per il nuovo gioco. Qui, si capisce molto, sebbene non tutto, circa il gioco di Squid Game in VR.

Si legge nei commenti del post:

La nostra missione è riunire le persone attraverso esperienze coinvolgenti di livello mondiale. Cosa potrebbe esserci di più perfetto di ‘Squid Game’, la serie televisiva più condivisa e discussa degli ultimi anni? È un’incredibile opportunità collaborare con Netflix per dare a questi fan la possibilità di entrare nel mondo della serie.

Vale la pena ricordare che l’azienda intende creare un gioco sin dal 2021. Tuttavia, al momento, non sono stati menzionati molti dettagli su come sarebbe il progetto. Tuttavia, possiamo capire che il giocatore avrà la possibilità di avventurarsi e vivere un’esperienza simile alla produzione in streaming. In sostanza, tramite un visore VR (acquistabile anche da terzi) sarà possibile rivivere le “avvincenti” quanto “mortali” esperienze di Squid Game. Gli utenti avranno accesso alle ambientazioni e potranno affrontare le sfide mostrate nella serie, oltre a competere tra loro durante il gioco. 

Secondo Sandbox VR, l’idea è che il gioco trasmetterà un senso di realismo ancora maggiore rispetto a quanto visto nella serie. Dopotutto, sarà possibile spostarsi nella posizione con l’aiuto dei rilevatori di movimento. Allo stesso modo, verrà utilizzato il cosiddetto bHaptic TactSuit in modo che ogni utente abbia sensazioni fisiche.

I dettagli di questa produzione non sono ancora stati rivelati, ma il gioco in realtà virtuale dovrebbe essere rilasciato nel 2023 e si svolgerà nelle 30 location Sandbox VR distribuite in tutto il mondo.

Le preoccupazioni

Già di suo Squid Game è stato uno spettacolo molto criticato per la cruenta ambientazione e storia. Sicuramente tutti coloro che hanno espresso perplessità sulla serie avranno da ridire su quanto potrebbe nuocere la fruizione di determinate meccaniche, soprattutto da utenti minorenni. Del resto, come spesso succede sui social, le lamentele lasciano il tempo che trovano. Sicuramente il gioco riceverà una classificazione PEGI come tutti i titoli commerciali e dunque, rimarrà responsabilità del genitore assicurarsi che i propri bambini non facciano uso di determinati contenuti. Tuttavia, è ancora ignoto se il prodotto sarà vietato ai minori di 18 anni ma è quello che ci auguriamo dato la sensibilità di alcune dinamiche che saranno sicuramente importate dalla serie.

Leggi anche:
Netflix e il fattaccio delle password condivise: non procede bene
ChatGPT e del perché non dovremmo lamentarci dell’Intelligenza Artificiale
Il Visore VR che uccide per davvero: l’ultima sfida di Palmer Luckey
Netflix annuncia il gioco Stranger Things VR: sarà “una vendetta su Eleven e Hawkins”

Gianluca Cobucci

"Se c’è in giro una cosa più importante del mio IO, dimmelo che le sparo subito"
Pulsante per tornare all'inizio