Fumetti, Comics e Manga

Spawn-verse: L’universo dell’anti-eroe non è mai stato così grande

Todd McFarlane, il creatore di Spawn, ha recentemente annunciato di avere dei piani per creare, in collaborazione con Image Comics, un “universo di fumetti interconnesso” con “molti personaggi” incentrato sul suo iconico personaggio, superstar dei fumetti indie.
McFarlane ha soprannominato il 2021 come l’Anno di Spawn, e questi suoi piani attualmente prevedono quattro nuovi titoli, tra cui tre serie mensili, una delle quali riguarderà una “squadra”.

L’universo di Spawn prende forma

Il progetto sarà avviato a Giugno con Spawn’s Universe # 1, che preparerà il terreno per ciò che avverrà negli altri titoli, e continuerà ad Agosto con King Spawn # 1, che vedrà l’antieroe far squadra con personaggi del calibro di Superman e Batman: su questo McFarlane sembra voler puntare molto dato che della serie dovrebbero uscire più numeri mensili.

Spawn-verse: L'universo dell'anti-eroe non è mai stato così grande

Inoltre Gunslinger Spawn, amatissimo dai fan del Brand, comparirà in una omonima serie mensile prevista per questo Ottobre, ed infine potremo vedere una testata dal titolo The Scorched che unirà sotto lo stesso vessillo Spawn, Redeemer, Gunslinger, Medieval Spawn e She-Spawn in una serie che ricorda molto quelle di Avengers e Justice League.

Queste dichiarazione non sono scolpite nella pietra, ma McFarlane ha promesso la presenza di un “cast di eroi che vedremo a rotazione nei prossimi mesi con l’intento di mantenere il rooster di eroi sempre fresco” e preannunciato l’arrivo di nuovi e grandi cattivi.

Questo è ciò che ha dichiarato McFarlane:

La domanda è questa: la DC Comics ha iniziato un universo condiviso alla fine degli anni ’30. I fumetti Marvel hanno iniziato il loro all’inizio degli anni ’60 … quindi, il fulmine può colpire una terza volta a partire dal 2021? Personalmente non ho la risposta giusta a questa domanda ora, ma l’unico modo per ottenere una risposta a questa domanda è fare un tentativo. Questo è un piano a lungo concepito che avrà bisogno dell’aiuto di dozzine e dozzine di creatori per creare centinaia e centinaia di personaggi. E poi per premiare quei creatori se una qualsiasi delle loro idee avrà successo al di fuori dell’industria dei fumetti.

Spawn-verse: L'universo dell'anti-eroe non è mai stato così grande

Storica è ormai la sua diatriba con la Marvel che, oltre a non aver riconosciuto il suo impegno con Spider-Man e la creazione di Venom e Carnage, ora detiene anche i diritti su Angela, personaggio storico del Franchise di Spawn che è passata da essere una cacciatrice del paradiso a sorellastra non riconosciuta di Thor.

McFarlane ha poi continuato:

L’obiettivo non è far vivere le nostre idee esclusivamente nell’industria dei fumetti, ma anche avere merito e valore al di fuori di quell’industria. Il mio personaggio Spawn è stato un esempio di ciò che può accadere … quindi, quali sono le possibilità se centinaia di creazioni vengono riunite? Marvel e DC Comics ci hanno mostrato che un gruppo collettivo di personaggi, insieme, in un universo condiviso può risuonano a livello globale. Penso che sia tempo per David di tornare e tentare.

McFarlane ha già arruolato numerosi creatori di fumetti per contribuire al suo crescente universo di Spawn, e altri saranno annunciati nei prossimi mesi. Attualmente, la formazione include Art Adams, Jason Shawn Alexander, Carlo Barberi, Brett Booth, J. Scott Campbell, Greg Capullo, Donny Cates, Jim Cheung, Mike del Mundo, Javier Fernandez, David Finch, Jonathan Glapion, Kevin Keane, Aleš Kot , Burattinaio Lee, Sean Lewis, Sean Gordon Murphy, Ben Oliver, Stephen Segovia, Paulo Siqueira, Marc Silvestri, Marcio Takara e Frank Quitely.

Leggi anche:
WandaVision: un viaggio tra i fumetti che hanno ispirato gli easter egg della serie Disney Plus
Spider-Man 3: un nuovo report riaccende le speranze per lo spider-verse cinematografico
Multiverso Marvel – cos’è, come è nato, che impatto ha sulle storie

Back to top button