Scienza

La spada vichinga sepolta al lato a sinistra del guerriero ha un sorprendente perché (STUDIO)

Gli archeologi in Norvegia hanno portato alla luce la tomba di 1.100 anni di un guerriero vichingo, la cui spada d’acciaio era collocata in un punto insolito: sul lato sinistro.

Una teoria sulla posizione insolita della spada lunga 2,6 piedi (80 centimetri) è che i vichinghi percepissero l’aldilà come un’immagine speculare del mondo reale, dice Raymond Sauvage, project manager dello scavo ed archeologo presso il Museo della Norwegian University of Science and Technology (NTNU). Secondo questa teoria, il guerriero avrebbe indossato la spada al fianco destro.

L’idea è che questa posizione rifletterebbe alcune credenze che erano importanti nei riti funebri‘, ha detto Sauvage, aggiungendo che

altri oggetti [vichinghi] si trovano spesso ad essere collocati specularmente a ciò che è usuale. Diversi archeologi ritengono quindi che ciò possa riflettere la convinzione di aver capito che l’aldilà era lo specchio del mondo normale.

Oltre alla spada vichinga

Gli archeologi hanno trovato questa tomba vichinga e altre durante un progetto di viabilità nel villaggio di Vinjeøra, nella Norvegia centrale.

Finora, le squadre di scavo hanno trovato circa 10 tumuli funerari che contengono circa 20 tombe, comprese due case mortuarie e tre tombe composte da barche, che sono state scavate nel 2019.

Il nuovo scavo ha rivelato che uno dei tumuli conteneva tre tombe: il guerriero sepolto con la spada posizionata a sinistra, così come una lancia, un’ascia e un umbone (l’elemento centrale sporgente dello scudo in corrispondenza dell’impugnatura che serviva a proteggere la mano da frecce e colpi), una tomba con una grande ascia e una sepoltura per cremazione con manufatti solitamente associati a sepolture femminili, tra cui una spilla ovale, forbici e perline.

sepoltura vichinga
La spada vichinga

Non conosciamo ancora la loro esatta relazione e cronologia, ma lo scopriremo durante il nostro studio del sito‘, ha osservato Sauvage. Tuttavia, questi tre individui sepolti sono probabilmente imparentati, ha detto ‘A Vinjeøra, vediamo che le sepolture venivano spesso riutilizzate ed era importante giacere vicino agli antenati‘.

Nella società nordica, il culto ancestrale era una parte importante della vita quotidiana, ‘e crediamo che questo possa riflettersi in questo modo di riutilizzare le tombe attraverso i secoli e di collocarle vicine tra loro‘.

La squadra ha già raccolto alcuni dettagli dalla sepoltura della spada. ‘Il fatto che sia stato sepolto con un set completo di armi ci dice che questo era un guerriero e ai tempi dei vichinghi all’inizio del Medioevo la maggior parte dei guerrieri erano uomini liberi che possedevano le proprie fattorie‘, ha detto Sauvage.

Il team prevede di terminare gli scavi, finanziati dalla Norwegian Public Roads Administration, questo autunno.

Leggi anche:
Neolitico: nuove scoperte sulle misteriose civiltà pre-egiziane
La spada nella roccia non è leggenda: si trova in Italia
Excalibur vive? Trovata spada incastonata in una roccia, risale a 700 anni fa
Sophie Turner, Sansa de Il Trono di Spade, si è portata a casa un cimelio unico (FOTO)
Quella volta che lo Studio Ghibli fermò Weinstein con una spada da samurai
Pompei: archeologi trovano il tesoro di uno “Stregone”?

Back to top button