Cinema, Film e Serie Tv

I lavori su Songbird di Michael Bay vengono interrotti dal sindacato SAG-AFTRA

Ricordate quando Michael Bay ha detto che avrebbe fatto ripartire in pompa magna il cinema con il suo Thriller complottistico Songbird, da girarsi quanto prima nonostante la quarantena? Beh, le riprese che sarebbero dovuto iniziare entro un paio di settimane sono state fermate da un ordine del SAG-AFTRA, lo Screen Actors Guild – American Federation of Television and Radio Artists, che altro non è che un sindacato per i lavoratori di cinema e spettacolo in generale. 

Cosa è successo? Beh, sembra che Michael Bay ed il produttore Adam Goodman non abbiano completato il procedimento di registrazione del loro nuovo film firmando un accordo con il sindacato. 

Poca trasparenza nel nuovo lavoro di Michael Bay

Che sia per la nuova quarantena californiana o altro, probabilmente si sono rinnovate le attenzioni per questo genere di normative. Per questo, SAG-AFTRA ha deciso di fermare i lavori chiedendo allo staff di rifiutarsi di collaborare. 

I membri SAG-AFTRA sono stati istruiti ad astenersi dalla recitazione o da qualsiasi lavoro per questa produzione fino a nuovo ordine da parte del sindacato. Considerate che accettare lavoro o svolgere servizi sul film Songbird può essere attualmente considerato una violazione della nostra regola globale numero uno. Violare il presente ordine potrà risultare in un’azione disciplinare, in base alla costituzione della SAG-AFTRA.

La comunicazione

Ma probabilmente quello che hanno aggiunto dopo è il più grande problema in questa situazione:

La produzione non è stata affatto trasparente riguardo ai protocolli di sicurezza per le riprese ed è ovvio che questa sia una cosa che dobbiamo prendere davvero seriamente.

Per quanto non veda l’ora di vedere cosa ha intenzione di tirar fuori Michael Bay da questo nuovo progetto e mi aspetto un film veramente esplosivo (potevo non fare questa battuta?), la sicurezza sul lavoro è troppo importante per non approvare la decisione del sindacato. 

Che ne pensate? Songbird si metterà in regola in tempo per arrivare nei cinema rapidamente come Michael Bay avrebbe voluto?

michael bay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close