Guide

Siti di viaggi: 6 consigli per scegliere quello più affidabile

Stai organizzando il tuo prossimo viaggio e hai pensato di affidarti ai siti web per dettagli e consigli? Oppure non sai ancora dove andare, e hai pensato di consultare i siti web per farti venire un’idea? Internet ormai è pieno di siti dedicati al viaggio in tutte le sue sfaccettature. Ecco alcuni consigli per scegliere il sito di viaggi più affidabile.

Il sito web dev’essere conosciuto

Hai appena trovato un sito web appena nato, dal nome affascinante, dalla grafica accattivante e, ancora meglio, dalle offerte incredibili? Prima di lanciarti, informati per bene. I siti affidabili sono sempre gli stessi. Questo non vuol dire che ogni nuovo sito sia una fregatura, ma se stai cercando qualcosa di affidabile è bene scegliere un sito conosciuto ai più e che t’ispira sicurezza. Per quel controllo in più, affidati proprio a Internet, cerca recensioni scritte da viaggiatori che sono già partiti grazie a quel sito e informazioni varie sul sito in questione (interviste al fondatore, articoli eccetera).

Ottima grafica e struttura

Se ti sei imbattuto in un sito web con una grafica povera e una struttura a dir poco caotica, diffida delle promozioni in bella mostra, perché potrebbe trattarsi di una truffa, o comunque di un sito poco serio, che potrebbe non darti le garanzie o la sicurezza di cui hai bisogno. Le multinazionali e le società che gestiscono siti web seri e affidabili, sanno benissimo che la grafica e la struttura sono fondamentali e non le lasciano al caso.

Suggerimenti e indicazioni

Prima di partire è importante informarsi sui dettagli del viaggio, come orari del volo o fermate del treno in cui scendere, ma anche sui luoghi d’interesse da vedere nella destinazione. Se la città è una capitale europea come Parigi o Londra non farai di certo fatica a trovare informazioni utili: esistono centinaia di travel blog che si focalizzano solamente sul turismo di queste grandi città.

Se però cerchi informazioni di viaggio più generiche oppure se la destinazione è una meta meno conosciuta, il nostro consiglio è quello di cercare un sito che sia in grado di offrire consigli di viaggio a 360° gradi (come ad esempio Travellairs), nel quale sono raccolte informazioni utili e aggiornate non solo sulle mete di viaggio, ma anche su tematiche più generiche come esempio su come preparare la valigia, quali canzoni ascoltare in un viaggio, quali sono i metodi di pagamento più utilizzati all’estero e moltissime altre curiosità.

Occhio all’indirizzo web

Se ti sei imbattuto su un sito web famoso, di cui fidarti, e hai trovato belle offerte, prima di prenotare controlla che si tratti del vero sito in questione e che non sia un altro sito, hostato su un diverso provider o con altre estensioni. Spesso, in questi casi, il nome è differente, ma magari di poco, e preso dall’entusiasmo puoi non farci caso.

Prenotare con carte prepagate, bonifico bancario, PayPal o Postepay

E’ fondamentale, al momento del pagamento, utilizzare uno di questi metodi di pagamento così che, anche nello sciagurato caso di una truffa, non perderai tutti i soldi che hai sul conto bancario, ma solo quelli sulla carta prepagata, su PayPal o sulla PostePay, o ancora l’equivalente del versamento tramite bonifico bancario.

Diffida, inoltre, delle mail che puoi ricevere (solitamente sono spam) e che ti dicono di andare su questo o quel sito web per prenotare questa o quella offerta. Solitamente queste mail reindirizzano a siti artefatti e ti chiedono d’inserire i tuoi dati personali.

Cosa controllare?

Se proprio sei in alto mare e non riesci a capire se il sito che hai davanti è affidabile o meno, ecco alcune cose da controllare. Dev’essere riportata una sede in Italia, oppure all’estero, e deve avere iscrizione al REA e Partita Iva.

Questi dati devono essere facilmente individuabili. Puoi controllare anche le Associazioni a cui aderisce, il servizio clienti e, più in generale, la possibilità di rintracciarli. Per questo, puoi anche fare una ricerca aggiuntiva su Internet e vedere le esperienze di altri viaggiatori con il servizio clienti. In caso di problemi, le persone dietro il sito sono facilmente raggiungibili? Si attivano velocemente? Come possono essere contattate (telefono, mail, ecc.)?

Il sito, inoltre, deve avere un sistema di pagamento sicuro, protetto da SSL (128 bit), un numero di licenza di agenzia di viaggio accreditato (esempio N.licenza ADV). Puoi inoltre far caso se hanno simboli come quelli Secure by Thawte, IATA, o altre assicurazioni. Infine, sii consapevole che ci sono due tipi di siti di viaggi: quelli che vendono viaggi e quelli che li promuovono e offrono solo il servizio di comparazione dei prezzi.

LEGGI ANCHE:
L’Australia da curiosità che (forse) non conoscevi al visto per un viaggio indimenticabile
Vuoi visitare il Canada? Ecco cosa ti serve per andarci e cosa vedere (guida)

Back to top button