Videogiochi e Gaming

Sid Meier: Perchè è una garanzia

Sid Meier: un nome,una garanzia

Si lo ammetto, sono di parte. E anche in maniera estrema oserei dire. Adoro quest’uomo che ha creato uno dei miei videogiochi preferiti in assoluto: la serie di Civilization.

Ma perché è una garanzia? Perché qualsiasi suo titolo è un successo?
Iniziamo dalle origini: chi è Sid Meier?

Sid Meier è un canadese laureato all’università del Michigan con un’enorme passione per la programmazione e, soprattutto, per gli strategici. Dopo essersi laureato ha iniziato la sua carriera nel mondo dei videogiochi fondando la Microprose con l’intento di pubblicizzare il suo titolo capostipite: Spitfire Ace.

Il gioco, graficamente molto semplice, riscosse subito un ottimo successo sia su Commodore che su Amiga, portando il suo creatore nel mondo delle “nuove leve” del nascente settore videoludico (che a quei tempi veniva adoperato soprattutto da casa) e dandogli così la possibilità di andare avanti nella realizzazione di altri prodotti ludici. Il secondo titolo completamente lavorato da Sid Meier sarà Silent Service che porterà la sua carriera alla ribalta con un gioco definito “masterpiece” dalle comunità di videogiocatori dell’epoca: nel 1985 riceve il premio di miglior gioco di azione e il suo realismo impressiona tutto il mondo, tanto da avere altri porting su Nintendo NES e su Amiga 16 BIT.

A questo punto serve un titolo che possa confermarlo nell’Olimpo dei produttori, che faccia capire a tutto il mondo come lui sia uno dei migliori programmatori al mondo e garante di qualità.
E quel gioco arriva nel 1987 e porta il suo nome: Sid Meier’s Pirates!

Pirates! è un titolo innovativo sotto tutti i punti di vista. Il giocatore si troverà a scegliere una fazione tra quelle presenti ai Caraibi durante sid meier's Pirates!l’epoca dei pirati e, più come un corsaro che come un pirata, dovrà dar libero sfogo al suo ego e saccheggiare navi, città, creare il suo personale esercito e cercare di arrivare a fine gioco con il massimo guadagno possibile. In effetti, la fine del gioco si ha solo ed esclusivamente quando il giocatore decide di ritirarsi dalla partita e passare la sua vita in riposo con i soldi guadagnati durante le sue scorrerie. Pirates! prevedeva inoltre l’invecchiamento del personaggio aumentando così la difficoltà man mano che si andava avanti con il gioco. Nel 1987, le versione per Amiga e ATARI ST presentavano il massimo disponibile per la grafica e per il sonoro dell’epoca. Tutt’ora viene catalogato 12° nella classifica dei 100 giochi migliori mai prodotti secondo IGN e ha gettato le basi per i suoi futuri prodotti.

Ma la consacrazione non bastava, la sua passione per i giochi strategici era oramai diventata perfezione. Come migliorare, dunque, qualcosa già perfetto? Portandolo al limite.

Nel 1990 fece la sua comparsa Sid Meier’s Railroad Tycoon, che vinse vagonate di premi ma rimase comunque un prodotto abbastanza di nicchia in quanto, purché abbia gettato le basi per il titolo uscito nel 1991, non tutti erano appassionati di treni e la staticità del gioco risultò comunque un serio problema.
E dunque nel 1991 arrivo il suo capolavoro assoluto, quel gioco che lo rese famoso e che, tutt’ora, porta il suo nome in ogni sua incarnazione.

Stiamo parlando Sid Meier’s Civilization

Avanti, chi non hai MAI e dico MAI sentito parlare di Civilization? Credo nessuno. Potete dirmi che non lo avete mai giocato, che non vi piace il genere, ma nessuno potrà mai dirmi che non ne avete mai sentito parlare.

Mischiando Risiko, Railroad Tycoon, SimCity e tutto quello che rientrava nella categoria GOD GAME, ovvero dove si può creare liberamente il mondo, la storia e la crescita del proprio personaggio.

Civilization è lo strategico a turni per eccellenza, il primo ad aver coniato il termine 4X (eXplore, eXpand, eXploit, eXterminate) per uno sid meier's civilization 16 bitstrategico e sicuramente l’iniziatore di svariati titoli venuti poi in seguito al suo successo. Il gioco mette il videogiocatore alle prese con la possibilità di creare il proprio impero partendo da una città per poi esplorare il mondo, creato casualmente, espandere il proprio impero, sfruttare le risorse per migliorare e alla fine sterminare gli avversari. Altro fattore di successo fu la possibilità di impersonare vari personaggi storici come Abramo Lincoln, Stalin, Mao Tse-Tung e molti altri, ognuno con le sue abilità base e, naturalmente, ognuno diverso dall’altro quando verrà controllato dalla IA. Il titolo rimane, tutt’ora, catalogato come tra i migliori 5 videogiochi della storia secondo svariate riviste e vinse circa 200 premi dalla sua uscita.

Il gioco presentava anche una grafica incredibile per l’epoca, il sonoro era molto curato e fu portato su praticamente ogni piattaforma esistente: MS-DOS, Microsoft Windows, Mac OS, Amiga,Sega Saturn, Atari ST,Super Nintendo Entertainment System,PlayStation

Il gioco elevò Sid Meier a figura di riferimento nell’ambito videoludico, rendendolo il personaggio più importante di quell’ambiente all’inizio degli anni ’90 e portando il suo nome tra quelli maggiormente desiderati per la realizzazione di strategici a turni. Oramai il suo nome bastava per vendere il gioco, era sinonimo di garanzia e perfezione totale.

Quando nel 1996 arrivo il seguito ufficiale, Civilization II, il gioco era oramai lanciato a successo sicuro grazie anche al nome di copertina, al fatto che fosse il seguito migliorato del vecchio Civilization e soprattutto al fatto che fu l’ultimo gioco strategico sviluppato da Sid Meier per la Microprose. L’anno successivo uscirà il videogioco basato sulle carte Magic e, in seguito a questo, Sid Meier lascerà la compagnia per fondare la FIRAXIS.

La scena recente è storia. Il marchio Civilization è oramai il gioco strategico a turni per eccellenza, nel corso degli ultimi 10 anni sono usciti molti titoli tra cui SimGolf, Railroads (sequel di Railroad Tycoon), Alpha Centauri e Colonization..

Dunque, lode a colui che nel 1999 è entrato nella Hall Of Fame dell’Academy of interactive art and science per essere stato il pioniere del computer game design. Anche perchè, senza di lui, molti dei videogiochi che oggi state giocando, probabilmente non esisterebbero nemmeno.

SID’S HONORS

  • September 21st declared “Sid Meier’s Civilization V Day” – 2010
  • Guiness Book of World Records, Most Videogame Awards ever received – 2008.
  • Lifetime Achievement Award, Game Developer’s Conference – 2008
  • Walk of Game Star – 2006
  • Governor’s Citation for contributions to the development of the Video Game Industry in Maryland – 2002
  • Computer Museum of America’s Hall of Fame – 2002
  • Academy of Interactive Arts and Sciences Video Game Hall of Fame –1999 (2nd Inductee ever)
  • Computer Gaming World’s Most Influential Person of all Time in Computer Gaming – 1997
  • Gamespot’s Most Influential Person in Video Gaming of All Time – 1996

Sid Meier Meme

Fonte: Wikipedia, Google, Firaxis

Genocide

Giocatore incallito fin dalla tenera età, nerding estremo fin dal pannolone e lan alle elementari. Questo è il profilo basilare di genocide. Giocatore di SWAT 3 e COD (2 e 4) partecipante a diverse lan e diversi tornei, conosce molto bene l'ambiente del pro-gaming e i videogiochi sono la sua pasta quotidiana. Così tanto che a volte mangia i DVD al posto delle farfalle.
Back to top button