Tecnologia

Si può riparare un laptop?

Tra DAD e smartworking sono moltissimi gli italiani che quotidianamente utilizzano il computer a casa in modo intensivo. In tali situazioni il “carico di lavoro” del computer di casa, spesso un portatile, è molto maggiore rispetto al passato. Un piccolo guasto, anche semplicemente il laptop che non ne vuole sapere di accendersi o che carica le pagine troppo lentamente, può causare una serie di problemi a chi è a casa in smart working, o a chi segue le lezioni scolastiche dalla scrivania della propria cameretta. Ricordiamo infatti che la gran parte di questi soggetti utilizza il proprio hardware, non avendone ottenuto uno dall’azienda o dalla scuola. Detto questo, possiamo riparare un laptop con dei problemi o siamo costretti a sostituirlo?

Le leggende metropolitane e la realtà

Effettivamente sono tantissimi gli italiani che pensano che il laptop che funziona male sia necessariamente da sostituire. Precisiamo che effettivamente anche i computer hanno un tempo medio di vita, superato il quale è spesso conveniente sostituirli. Detto questo, è vero anche che trovando un buon centro assistenza Asus a Roma, o in qualsiasi altra città italiana, avremo a disposizione qualcuno che ci saprà consigliare per il meglio. Questo avviene un po’ per tutti i brand di computer; un tecnico esperto è infatti in grado di valutare l’effettiva obsolescenza del nostro laptop, o l’eventuale guasto. Perché effettivamente sì, anche i laptop si possono riparare, sostituendo alcune delle parti interne, che possono usurarsi o rovinarsi con l’utilizzo quotidiano. Per altro è bene anche ricordare che per molte persone anche un computer non propriamente performante può essere più che sufficiente per lo svolgimento del lavoro di ufficio quotidiano, o per seguire le lezioni scolastiche in DAD. Ciò su cui invece è meglio non fare compromessi è la connessione internet, che dovrà essere ad alta velocità e stabile.

Quanto costa riparare un laptop

Chiaramente il costo delle riparazioni dipende da una serie di fattori, tra cui la marca e il modello di laptop e, ovviamente, il tipo di danno che manifesta. A volte un rallentamento nel computer può essere correlato ad un utilizzo eccessivamente disinvolto; ci sono ancora soggetti che non “puliscono” mai il computer: che mantengono file obsoleti e vecchi per anni, senza svuotare mail l’HD in modo serio e attento. Allo stesso modo può capitare che la polvere, e qui la pulizia è intesa in senso non metaforico, renda più lente le ventole di raffreddamento di un laptop, causando scomodi surriscaldamenti. In questi casi l’intervento del tecnico sarà rapido e indolore, quest’ultimo aggettivo è rivolto al nostro portafoglio, che non risulterà particolarmente alleggerito dall’attività di riparazione del computer.

Ma quando cambiare il laptop? Se il danno che il laptop manifesta è grave e sarebbe necessario sostituire varie parti interne, allora potrebbe avere senso valutare l’acquisto di un nuovo prodotto. Anche sotto questo punto di vista il tecnico di un centro assistenza ci può consigliare nel modo migliore possibile. Per talune attività anche un computer obsoleto, che ha vari anni, può essere più che valido.

Leggi anche:
Gadget per laptop, forse inutili ma con stile

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button