Cinema, Film e Serie Tv

Sex and the City, l’evoluzione Make-up e Hairstyling di Carrie

L'evoluzione di Carrie nel corso delle stagione di Sex And The City!

Sex & the City. Anche se non ci sarebbe bisogno di ulteriori presentazioni, data la notorietà di questa serie tv, vediamo di renderle giustizia come meglio possiamo.
Trasmessa in origine negli Stati Uniti dal canale HBO a partire dal 1998, Sex & the City tiene compagnia ad un pubblico prevalentemente femminile fino al 2004, anno in cui si conclude la sesta e ultima stagione delle avventure newyorkesi di Carrie Bradshaw.

Quattro anni dopo viene presentato nelle sale cinematografiche il primo film, il quale ha un successo tale da far proseguire la storia della nostra protagonista per un ulteriore film nel 2010. La serie prende il nome dalla rubrica che Carrie scrive sul New York Star (giornale fittizio), e riguarda la visione carismatica di una donna che vive nella New York di fine millennio, riguardante il sesso ed il rapporto con l’altra parte della “Grande Mela”; il tutto incorniciato dalla passione per la moda, il make-up, la ricerca dell’amore e naturalmente il rapporto straordinario con le sue amiche più care: Charlotte, Miranda e Samantha.
La caratteristica straordinaria che rende unica questa serie tv è la capacità di Carrie di osare, di parlare apertamente di argomenti privati, particolari e spesso imbarazzanti: la naturalezza e la sua voglia di vivere rapiscono sin dal primissimo episodio, in cui una Carrie incuriosita dall’approccio maschilista al sesso, si domanda se sia possibile per una donna “fare sesso come un uomo”, cioè senza sentimenti. Anche se scoprirà che noi donne saremo sempre destinate a mettere il cuore in qualsiasi tipo di relazione.sex-and-the-city-3-sequel

Il pattern degli episodi è spesso ripetitivo, ma non per questo meno appassionante e coinvolgente: Carrie è incuriosita dall’argomento di turno, si dedica a studiare i comportamenti delle persone (spesso quelli delle sue amiche), e alla fine della puntata riesce sempre a dare una bella visione d’insieme, basata sulle sue esperienze.
Potrei andare avanti ad oltranza con l’elogio alla serie tv, ma direi che potrei averle reso sufficientemente giustizia con questa introduzione, perciò, adesso mi dedicherò più da vicino a uno degli aspetti del telefilm che più mi hanno accattivato e che in un certo senso reputo possegga quel non so che di “nerd”. Sto parlando del Make-up & Hairstyling, nello specifico, quello di Carrie Bradshaw (dagli esordi nel ’98 fino all’ultimo appuntamento con il secondo film, nel 2010). Essere fan di Sex & The City, infatti, significa innamorarsi dei pettegolezzi e quindi dei dettagli che trasudano da ogni scena.
Quale modo migliore per celebrarlo, allora, se non con un riassunto sull’evoluzione dello stile e delle mode Make-up ed Hairstyling che hanno percorso tutta la serie?!

L’Evoluzione di Carrie

1998 – Prima stagione

Carrie Prima StagioneSiamo alla fine degli anni ’90, periodo della moda che privilegia uno smokey-eyes sui toni caldi del marrone scuro e “nude” o “dark” sulle labbra. Il contorno occhi non è definito da una matita o un eyeliner liquido, poiché la necessità è quella di dare un velo serioso ma non troppo univoco al look. La nostra amata attrice Sarah Jessica Parker che interpreta Carrie, ha dei bellissimi occhi azzurri che contrastano perfettamente con l’ombretto marrone borgogna sfumato sotto le ciglia fino ai tre quarti della rima inferiore: questa tecnica apre lo sguardo e lo rende più naturale, lasciando al solo mascara nero l’unico “frame” del trucco-occhi. Le labbra sono molto naturali, in perfetto equilibrio con gli occhi più intensi, adornate con un rossetto shimmer dai toni color carne. Un leggero tocco di blush color argilla dà colore alle guance, rendendo completo il trucco.  I capelli di Carrie sono in linea con il look naturale: biondo cenere e ricci.

1999 – Seconda stagione

Bella sorridente Carrie! Gli occhi presentano un leggero cambiamento: ovvero la rima Carrie Seconda Stagioneinferiore è stata truccata con una matita nera, una leggera definizione dello sguardo, e l’unico colore scuro dell’intero trucco. Infatti, le palpebre superiori sono lasciate pressoché naturali, senza ombretti scuri né assolutamente colorati. Il colore sugli occhi, nei look di tutti i giorni, è completamente estraneo agli anni ’90, periodo in cui si privilegiano i colori che naturalmente si trovano nel viso di una donna. Le labbra sono il solo tocco di colore dell’intero look (anche il vestito è color sabbia), in linea con il colorito caldo e sano del resto del viso. Insomma, le parole chiave sono naturalezza e colori caldi. I capelli sono più lunghi, sempre disperatamente ricci e di qualche tono più chiari: le mèches bionde iniziano ad essere parte integrante del look di Carrie. In una parola, solare.

2000 – Terza stagione

Carrie Terza StagioneEd eccoci nel nuovo millennio! Durante questa terza stagione la parola chiave è innovazione. Così come il secolo vecchio lascia spazio al secolo nuovo, così il look anni ’90 di Carrie lascia spazio ad un new age look, improntato sulla purezza ed il garbo, in risalto grazie ad un mascara nero che delinea gli occhi, una matita rosata per le labbra unita ad un lucidalabbra ed un blush color pesca. Passaggio fondamentale di questo make-up è l’illuminazione del viso: la zona “T” (bassa fronte, naso, arco di cupido e mento) splende di una luce rosata ed eterea: un bel cambiamento dai colori caldi descritti in precedenza! Le sopracciglia sono abbastanza fini e definite da una matita in tono con il loro colore naturale: dettaglio che contribuisce, insieme ai capelli biondi e ricchi di boccoli artificiali, a fare sembrare Carrie un angelo. Prontissima per il nuovo millennio.

2001-2002 – Quarta stagione

Carrie, Carrie, Carrie, cosa ci combini? Il make-up da angioletto descritto nella terza serie non ha rispecchiato fino in fondo il tuo comportamento… Ad ogni modo lo stile rimanecarrie4 improntato sulla luce, illuminante a go-go sugli zigomi, il mento, il naso e la fronte. Si prediligono acconciature che lasciano il viso scoperto ed illuminato. Le labbra rosate e definite da un velo di gloss in tono contribuiscono alla resa finale. Gli occhi sono truccati con un leggero tratto di matita nera nella rima inferiore e superiore, molto ben sfumata, eliminando così il contorno troppo marcato. I capelli sono spesso lisci, sempre con mèches bionde che donano dei bellissimi punti-luce, ma i ricci sono sempre ricorrenti. L’abbigliamento spazia dai colori primaverili, floreali e sui colori del “pesca” a quelli più intensi, accesi e mono-color tipici degli anni 2000.

2002 – Quinta stagione

Esplosione di colore e follia! Nella stagione più corta di Sex & the City, anche i capelli di Carrie Quinta StagioneCarrie si accorciano drasticamente, tornando talvolta al riccio. Questa donna è un mix meraviglioso di passato e futuro. Infatti i capelli ricci e ribelli uniti all’amore immenso per la moda e le scarpe Manolo Blanik fanno parte del passato e si fondono meravigliosamente con le controparti del futuro: Carrie lavora come giornalista freelance per la rivista di moda Vogue ed esalta la sua criniera leonina con un trucco-occhi molto carico di colori freddi, dal blu acceso al nero opaco che definisce la piega dell’occhio. Le labbra color pesca ed il gloss sono l’unico ricordo della Carrie angelica, ormai superata, che ha lasciato spazio ad una donna talmente sicura di sé da non aver bisogno di un uomo per uscire a godersi la sua adorata New York. Questo make-up è sinonimo di maturità e conoscenza di sé. L’unico peccato è che ce la siamo goduta poco in queste vesti, vista la breve durata della stagione.

2003-2004 – Sesta stagione

Il look assolutamente delizioso di Carrie nella sesta serie corona un percorso di evoluzione di questo personaggio meraviglioso. Ogni cosa è semplicemente perfetta. Ogni Carrie Sesta Stagionecaratteristica vincente dei look passati viene riproposta con successo in un look moderno di metà anni 2000. La zona “T” illuminata, il viso raggiante, le labbra rosate arricchite dal lucidalabbra, le guance color corallo regalano una nota di colorato tepore sul viso di Carrie, e gli occhi sono truccati con una matita nera sia nella rima superiore che in quella inferiore; il mascara nero completa il trucco. I capelli sono molto mossi, di nuovo lunghi ed il colore è di un biondo più scuro, praticamente castani e bilanciano perfettamente il livello di luce/ombra nel suo aspetto integrale. Forse è proprio per questo look così definito, che prende il meglio da ogni generazione, che Mr.Big alla fine vola a Parigi per lei!

2008 – Sex & the City (il film)

Siamo giunti ai fatidici 40 anni di Carrie, il raggiungimento degli obiettivi lavorativi (con la Carrie Primo Filmpubblicazione dei suoi libri) e sentimentali (la relazione stabile con Mr. Big è come l’ha sempre desiderata). Alla fine di questa decade all’insegna del colore e della vivacità, la nostra protagonista non può che sfoggiare un look estroverso e per certi versi eccessivo, dove si esaltano le forme ed i colori. In questo look vediamo Carrie con un outfit estremamente singolare, bianco, con dettagli dorati e lucenti. I capelli sono molto lunghi e mossi, in linea con l’effetto “naturalmente spettinato” dall’apparenza non curata, che però nasconde un gran lavoro di hairstyling. Il rossetto lucido e color rosa antico intenso riprende il colore acceso del blush. Nella piega degli occhi c’è un ombretto color marrone opaco chiaro, il quale dona una bella profondità all’occhio di Carrie, che viene definito con un eyeliner scuro nella rima superiore e con un ombretto scuro sfumato nella rima inferiore. Beh, 40 anni e radiosa.

2010 – Sex & the City 2

Ormai sposata da 2 anni con Mr. Big, la nostra Carrie è splendida, e leggiadra, con un Carrie Secondo Filmvestito bianco che accarezza dolcemente le sue curve. La serenità è resa anche dalla vaporosità dei suoi capelli, alla radice lisci e morbidi e mossi verso le punte: anche il colore è visibilmente più naturale, elegantemente arricchito da punti di luce dorati. Le labbra sono color “nude” rosate, dettaglio che lascia spazio ad un trucco-occhi più intenso: un leggero smokey-eyes scuro nella palpebra superiore e una matita nera nella rima inferiore incorniciano gli occhi azzurri di Carrie. Elemento innovativo è il contouring del viso, alternando i punti di luce esaltati con un un illuminante, a punti di ombra. Gli zigomi sono molto ben scolpiti ed esaltano la naturale forma allungata del viso di Carrie. Spero di non esagerare dicendo che sembra quasi eterea!

Il viaggio nel mondo di Carrie Bradshaw ci ricorda che l’evoluzione ed il cambiamento sono insiti nella natura umana, e che bisogna essere sempre aperti alle innovazioni, abbracciarle ed arricchirle con la nostra personalità: come dice la nostra protagonista alla fine del secondo film, “Devi prendere la tradizione e abbellirla a modo tuo”.

Source
Immagini Google

Oty86

Sono laureata in Lingue e letterature straniere a Pisa (inglese e francese) Sono iscritta alla specialistica di Letterature e Filologie Euro-Americane. Ho un blog su Wordpress sul Make-up, in inglese ( otymakeup.wordpress.com ) dove faccio trucchi e review su prodotti. Ho la passione per il Make-up da sempre, ma non è mai stata un'ossessione. Il Make-up è un modo per sentirsi bene con se stessi, ma non bisogna dimenticare che non è la soluzione ai problemi: nemmeno lo strato più spesso di fondotinta può nascondere una faccia! Adoro i gatti, ne ho una di nome Lucrezia (che è come una sorella) che ha quasi 17 anni (tra un pò prende la patente!). Adoro le serie tv come Streghe, True Blood, The Originals, The 100, Sex&theCity, Game of Thrones, Once upon a time, Roswell, Gotham etc...
Back to top button