Libri e Letteratura

Secondo una prof di Cambridge solo l’estinzione dell’uomo potrà salvare il pianeta

Si intitola “The Ahuman Manifesto: Activism for the End of the Anthropocene” il libro uscito da poco che sta già suscitando grande scalpore. Il motivo? La tesi radicale portata avanti nell’opera, secondo cui l’estinzione umana sarebbe l’unica soluzione per salvare il pianeta. La sua autrice è l’australiana Patricia MacCormack, insegnante di filosofia continentale presso l’Anglia Ruskin University di Cambridge.

Il manifesto anti-umano contro l’era degli uomini

Secondo la professoressa di Cambridge, l’era degli uomini, altrimenti nota come antropocene, dovrebbe terminare il suo corso. Per questo, la specie umana dovrebbe iniziare a bloccare la propria riproduzione. Infatti, solo in questo modo l’umanità potrebbe tentare di porre rimedio ai mali perpetrati nei confronti delle altre creature viventi. Quindi, nella sua opera la professoressa esorta i propri lettori a non procreare, agendo in prima persona in direzione dell’estinzione della specie umana.

Sete di potere e profitto, i mali della specie umana

Il libro di MacCormack tocca svariati temi, spaziando da veganesimo e politica dell’identità a femminismo. Tra gli argomenti trattati nell’opera, c’è il ruolo distruttivo rivestito dal prototipo di maschio bianco, eterosessuale e abile. Quest’ultimo avrebbe creato un sistema gerarchico, sottomettendo persone diverse per genere ed etnia.

estinzione uomo
Patricia MacCormack

Questa condizione di sottomissione sarebbe stata consolidata anche dal capitalismo, colpevole di aver ridotto in schiavitù l’umanità. Gli uomini, infatti, vivono come zombie. La loro esistenza ruota intorno al denaro. Qualsiasi altro valore perde importanza di fronte al guadagno. Per questo, spesso l’uomo sacrificherebbe l’ecosistema per il profitto.

Patricia MacCormack: l’uomo è il cancro del pianeta, va eliminato

La docente considera l’uomo alla stregua di un cancro da estirpare dal mondo, il quale senza la specie umana prospererebbe. Da qui, l’urgenza di bloccarne la riproduzione. In molti, ha affermato MacCormack, si sono dichiarati d’accordo con le idee contenute nel suo libro. Al momento dei fatti però, in cui ognuno avrebbe dovuto agire su se stesso, si sono defilati.

Insomma, secondo la docente l’uomo sarebbe pericoloso e incompatibile con qualsiasi altra forma di vita. E voi, siete d’accordo con le drastiche tesi della prof di Cambridge? O avete un punto di vista meno radicale, che non preveda necessariamente la nostra estinzione per salvare il pianeta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button