Scienza

Scoperto nuovo disegno tra le Linee di Nazca, gli archeologi trovano un enorme gatto

Le linee di Nazca sono solchi sul terreno che si trovano nelle colline vicino a Nazca, in Perù. Sono linee molto grandi che rappresentano animali o forme umane create dal popolo che viveva in quel deserto tra il 500 a.C. e il 500 d.C.

Queste linee, che sembrano tratti casuali e confusi viste dal basso, hanno la particolarità di essere ben visibili dall’alto e di avere proporzioni perfette, soprattutto considerando le loro enormi dimensioni.

La zona non è ventosa e non presenta molte precipitazioni, questo ha contributo a far giungere le linee di Nazca ancora intatte e riconoscibili. Ma questi geoglifi non hanno finito di sorprenderci, secondo gli esperti, infatti, se ne nascondono ancora molte.

Recenti lavori nella zona di Nazca hanno permesso di ritrovare un nuovo geoglifo, un gatto che occupa un’intera collina. Oltre al clima, anche la composizione del terreno aiuta la conservazione delle linee, infatti la calce contenuta nella terra si indurisce con l’umidità e aiuta non far erodere le linee.

gatto nazca

Il gatto realizzato con le linee di Nazca è datato 200/100 a.C. quindi appartiene al periodo Paracas, il periodo più antico di questa civiltà, ciò significa che questa rappresentazione potrebbe essere la più antica tra le linee.

gatto nazca

Il gatto di Nazca è la rappresentazione affettuosa di un animale, purtroppo era a rischio di scomparire anche per via della presenza di strumenti tecnologici e degli studiosi che frequentano la zona.

Il Ministero della cultura del Perù ha dichiarato:

stava per scomparire perché si trova su un pendio abbastanza ripido, soggetto agli effetti dell’erosione naturale.

linee di nazca

Le linee di Nazca sono davvero un luogo unico e particolare, sono presenti altri disegni come la scimmia, l’airone, la balena, vari disegni geometrici e piante. Il sito è diventato patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1994.

Il fascino del luogo è dato anche dal mistero che circonda queste figure, infatti è ancora sconosciuto il motivo per cui venivano realizzate queste figure e perché erano così grandi. Alcuni studiosi suggeriscono che lo scopo era mostrarle agli dei nel cielo.

Leggi anche:
Team di scienziati scopre grande complesso di grotte subaquee: sono ricolme di manufatti Maya
Curiosità che devi assolutamente conoscere sulla Civiltà Maya
Mummia ritrovata intatta in Egitto, è un incredibile ritrovamento (VIDEO)
Una bimba di otto anni ha trovato una spada millenaria in un lago in Svezia

Back to top button