Scienza

Scoperti dei resti fossili risalenti a prima dei dinosauri

Resti di una creatura sconosciuta direttamente dal Canada

L’insegnante canadese della St. Coeur, Lisa Cormier, stava passeggiando con il suo cane Sammy sull’Isola del Principe Edoardo in Canada, dove è solita andare per rilassarsi. Le è capitato spesso di trovare oggetti di vario tipo abbandonati sulla spiaggia dalle onde del mare, come vetri rotti, lattine, cocci e tanto altro.

L’ultima volta però non poteva aspettarsi quello che avrebbe trovato. Lisa, di 36 anni, ha trovato quello che inizialmente sembrava essere qualcosa di simile a un albero, una corteccia, una radice e che invece, guardandolo meglio, si è accorta non esserlo. Ispezionandolo con più cura, lo scorso 22 agosto, scoprì dei resti fossili di un animale preistorico.

La comunità degli archeologi ha accertato il raro rinvenimento di pezzi di una gabbia toracica, di un teschio, alcune vertebre della spina dorsale e un arto, probabilmente la zampa di un animale che risale approssimativamente a 300 milioni di anni fa. Scienziati e ricercatori come Laura MacNeil e John Calder, hanno collocato i fossili rinvenuti all’interno di un grande mistero. Questo perché, ben sapendo che i dinosauri dell’era giurassica risalgono a circa 200 milioni di anni fa, questi resti sembrano invece risalire a un periodo ancora precedente, circa 300 milioni di anni fa.

Non esistono poi molte specie di animali di questo periodo rinvenute, quindi questa è una scoperta davvero incredibile.

Ha commentato Calder.

Fonte:

Questo significa che bisogna ancora scoprire con esattezza quali cose sono successe e quanti e quali esseri popolassero il pianeta così tanti secoli fa.

I commenti più popolari ritengono che i resti siano di una specie ormai estinta da molto tempo e non è difficile ritenere che sia davvero così, considerato che altre specie ben più recenti sono ormai scomparse del tutto e che altre potrebbero fare presto la stessa fine.

Tuttavia, queste scoperte potrebbero fornirci informazioni utili per capire meglio le dinamiche evolutive delle specie animali fino a oggi.

Leggi anche:
Dopo 65 milioni di anni, la battaglia dei “Dinosauri Duellanti” si sposta in tribunale
Ritrovato fossile unico: un dinosauro che cova sul suo nido

Back to top button