Natura e Ambiente

Scoiattolo Gigante Indiano: diventano virali gli scatti dell’animale con il manto arcobaleno (VIDEO)

C’è uno strano scoiattolo nascosto nelle foreste umide dell’India peninsulare, dalle basse colline fino alle vette oltre i 2000 metri. Chiamato comunemente scoiattolo gigante indiano (o di Malabar), il Ratufa indica è conosciuto dagli studiosi occidentali da fine 1700, seppur in seguito siano state individuate varie sottospecie (anche piuttosto diverse tra loro).

Ma gli scatti di un fotografo amatoriale, Kaushik Vijayan, sono diventati virali riproponendo il simpatico e bellissimo scoiattolo al popolo di internet, sempre a caccia di novità, generando una serie di considerazioni e domande che hanno mandato in tilt la rete.

scoiattolo di Malabar

Lo Scoiattolo Gigante Indiano o Scoiattolo di Malabar è speciale

Per primi sono saltati fuori da forum e blog gli scettici che, davanti alle foto dello scoiattolo, si sono chiesti se esista davvero o se sia soltanto una delle tante leggende della rete, il prodotto di un buon grafico abile con Photoshop.

Questo perché lo scoiattolo di Malabar è veramente unico: può superare il metro di lunghezza da adulto (40 centimetri il corpo e 60 centimetri la coda) e in base alla sottospecie, il manto può avere due o anche tre colori che comprendono il crema, il viola, il beige, il fulvo e il marrone, in pratica (nelle giuste condizioni di luce) un meraviglioso arcobaleno di colori.

Nessuno sa perché questi scoiattoli si siano evoluti in questo senso, mostrando un manto simile. Si potrebbe immaginare che la pelliccia arcobaleno permetta ai predatori di notare più facilmente la creatura, invece di mimetizzarla.

Tuttavia, il biologo John Koprowski ha ipotizzato che quei colori cangianti probabilmente abbiano una funzione ‘mimetica’: le foreste di latifoglie dove abitano questi scoiattoli creano un mosaico di zone luminose e aree ombreggiate, un pattern simile ai riflessi arcobaleno del manto degli scoiattoli.

Lo scoiattolo gigante indiano infatti è un animale arboreo, che raramente scende a terra. E’ capace di saltare fino a sei metri tra i rami grazie alle sue gambe forti.

Inoltre, crea scorte alimentari sulle cime degli alberi, contrariamente a quello che fa la maggior parte degli scoiattoli. La sua dieta comprende frutta, in particolare il giaca (jackfruit), anch’esso originario dell’India, fiori, noci e corteccia d’albero. Alcune sottospecie sono onnivore e fanno spuntini di insetti e persino di uova di uccelli.

Lo Scoiattolo Gigante Indiano in tutta la sua bellezza

Considerato purtroppo un animale a rischio di estinzione, è possibile incontrarlo nel Bhimashankar Wildlife Sanctuary, aperto dagli anni ’80, dove si è riprodotto aumentando di numero. Purtroppo, dopo aver raggiunto un totale di oltre 20 mila esemplari, sembra che il numero sia di nuovo in calo.

Meglio forse non infastidirlo troppo e godersi le spettacolari fotografie che si possono trovare in rete senza difficoltà.

Leggi anche:
Un’Elefantessa incinta è morta a causa di un’esca esplosiva: arrestato il primo responsabile

Back to top button