Natura e Ambiente

Lo scioglimento dei ghiacci svela una nuova isola in Antartide

Il 2020 non è certo un anno privo di avvenimenti da ricordare, non ultima la comparsa di una nuova isola in Antartide a causa dello scioglimento dei ghiacciai. Nel mese di febbraio le stazioni meteorologiche hanno registrato temperature piuttosto elevate rispetto alla media della stagione. Ad esempio il 6 febbraio la temperatura è arrivata a 18,3 gradi ed una settimana dopo ha superato i 20 gradi. Il fenomeno delle temperature così insolitamente alte per quelle regioni, preoccupa studiosi e scienziati che stanno studiando e monitorando la situazione (le motivazioni di ciò le potete trovare nel nostro precedente articolo).

Una spedizione di scienziati della THOR (Thwaiters Glacier Offshore Research) a bordo di una rompighiaccio stava navigando vicino a Pine Island Bay, quando hanno avvistato la nuova isola. “All’inizio pensavamo fosse un iceberg che si era sciolto così tanto da far emergere il suo cuore roccioso. Invece si tratta di un pezzo di roccia che si è staccato dalla piattaforma di Pine Island” hanno commentato i ricercatori, poi si sono accorti che quell’isola lunga 350 metri, non era segnata sulle mappe. Sono stati i primi a metterci piede e a fare i primi rilevamenti del terreno. L’isola è stata chiamata Sif Island ispirandosi alla tradizione norrena della dea della Terra.

isola antartide

La scoperta dell’isola di Sif è importante per poter studiare e capire come i cambiamenti climatici e lo scioglimento dei ghiacciai possano influire sull’Antartide. “Quest’isola non era mai stata classificata. Dopo essere stati i primi visitatori, ora possiamo confermare che l’isola di Sif è fatta di granito e che è coperta dalla rimanente piattaforma di ghiaccio” hanno dichiarato gli scienziati del THOR. Probabilmente l’isola è emersa a causa di un processo che si chiama rimbalzo glaciale, cioè quando la terra si “risolleva” libera dal peso dei ghiacci che si sono sciolti. Tuttavia sono in corso ulteriori esami ed analisi. Per avere maggiori informazioni bisognerà attendere la metà di marzo quando la rompighiaccio arriverà in porto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button