Cinema, Film e Serie Tv

Rocket Raccoon avrà un ruolo più importante in Guardiani della Galassia 3

Parola di James Gunn

Nonostante Marvel Studio e Disney credessero che il primo film sui Guardiani della Galassia sarebbe stato il primo vero flop del loro Universo Cinematografico, si è invece dimostrato un grande successo. Questo risultato lo dobbiamo anche al talento e alla passione di James Gunn, regista della pellicola e noto motivatore nel “dietro le quinte” di varie produzioni. E’ per lui se il lungometraggio ha visto la partecipazione di Dave Bautista nel ruolo di Drax (ne parlavamo giusto qualche giorno fa) e non si tratta dell’unico dei suoi meriti. James Gunn, infatti, è celebre anche per aver combattuto una lunga diatriba con gli studi Disney, dimostrandosi una personalità ricca di spirito e certamente non negativa come si è voluto lasciar credere all’epoca. Per questo motivo, i suoi attori non mancano l’occasione di esprimere attestati di stima nei suoi confronti, cosa che il direttore sembra gradire e ricambiare oltre che con l’affetto, coinvolgendoli nella propria vita privata (le scappatelle serali con la Suicide Squad ne sono un esempio lampante). E per quel che riguarda i personaggi in computer grafica? Beh, stando alle sue parole, a Rocket Raccoon è dedicato – oltre a uno spazio speciale nel suo cuore – anche un ruolo di primaria importanza nel prossimo film della saga.

rocket raccoon

Rocket Raccoon in Guardiani della Galassia 3

Ma chi è Rocket? Rocket Raccoon è un personaggio dei fumetti Marvel Comics creato nel 1976 da Bill Mantlo e Keith Giffen e fu ispirato dalla canzone dei Beatles dal titolo Rocky Raccoon.

Grazie alla saga del “team galattico”, è diventato uno dei personaggi più amati del MCU e forse per questo motivo, sono in molti a chiedersi quale sarà il suo ruolo nel capitolo finale del franchise.

Il regista ha risposto alla domanda di un fan su Twitter che voleva sapere delle misteriose origini di Rocket Raccoon e soprattutto se saranno finalmente svelate nel nuovo film.

James Gunn ha così risposto:

Posso solo dire che Rocket è una parte fondamentale di ciò che saranno gli avvenimenti futuri – molte cose che lo riguardano (come le cicatrici che porta sulla schiena) sono parte di ciò che sto pianificando per lui.

James Gunn è tornato a lavorare su Guardiani della Galassia vol. 3 dopo il suo licenziamento temporaneo a causa di alcuni Tweet considerati, ai tempi, non idonei alle policy di Disney. Qualche anno dopo, la società è tornata sui suoi passi, riammettendo il regista alla guida del terzo e ultimo film della saga.

E non è un caso che l’azienda di Topolino abbia scelto di includere nuovamente le competenze di Gunn, data la difficoltà nelle selezioni di un rimpiazzo e il precedente successo finanziario; i due film di Guardiani della Galassia hanno incassato quasi 775 milioni di Dollari, il primo, e 800 milioni di dollari, il secondo, guadagnando tra le altre cose, il favore della critica.

Visti i risultati non ci resta che attendere per sapere cosa bolle in pentola per il terzo capitolo e cosa riserva, il futuro, per Rocket Raccoon. Ed intanto, lasciamo spazio a speculazioni ed ipotesi invitandovi a dirci la vostra nei commenti.

Back to top button