Luoghi e Avventure

Rimini: cosa vedere e cosa fare se hai poco tempo

Quante volte ci siamo ritrovati un po’ spaesati, senza un “piano d’azione” quando ci troviamo in una città nuova e mai visitata prima? Non è una bella esperienza e soprattutto fa perdere molto tempo… Tempo prezioso quando si hanno a disposizione pochi giorni.

Rimini è una città molto bella, ricca di attrattive da vedere e attività da fare; inoltre, essendo anche zona di mare, sarà impossibile resistere a un bagno rigenerante, nei giorni più torridi. Ma da dove iniziare? Ecco un piccolo itinerario utile per chi ha poco tempo a disposizione, ma non vuole rinunciare alla bellezza di Rimini!

Centro storico di Rimini

Iniziamo dall’interno verso l’orizzonte! Il centro storico di Rimini merita di essere visitato per la sua ricchezza storica, culturale ed artistica, che esprime in ogni angolo. La città è stata fondata dagli antichi romani e, non a caso, oggi possiamo ammirare il più maestoso e antico arco in stile romano meglio conservato al mondo, l’Arco d’Augusto.

Qui troviamo anche uno degli scavi archeologici più importanti d’Italia, la Casa del Chirurgo, ovvero una Domus romana appartenuta a un medico di quell’epoca dove sono stati trovati diversi utensili da lavoro e una stanza adibita ad ambulatorio. Oggi è uno dei musei comunali di Rimini più gettonati e ricchi di attrattive.

E a proposito di musei, sempre in pieno centro storico, troviamo il Museo della Città, ospitato in un ex-convento dei Gesuiti. Sarà inevitabile fare un tuffo nel passato grazie alle numerose collezioni e dipinti custoditi nel museo; dalle opere d’arte trecentesche (il lapidario medievale, lo scalone settecentesco, le sale degli arazzi, le opere di Guida Cagnacci e il Centino e altri artisti importanti) alle sezioni dedicate all’archeologia (dai segni della presenza degli homo erectus sul colle di Covignano, selci scheggiate e giacimenti preistorici siti in Italia, utensili e prodotti dei popoli che hanno abitato Rimini tra il VI e il IV secolo a.C., il pantheon di Ariminum e tantissimo altro ancora).

Da non perdersi il borgo di San Giuliano dove non solo nacque Federico Fellini, ma vi è conservata un’importante opera di Paolo Veronese, presso l’Abbazia di San Giuliano. E ancora, il Ponte di Tiberio sempre di epoca romana che attraversa il fiume Marecchia come esempio delle straordinarie tecniche di costruzione che ancora sopravvivono ai giorni nostri.

Relax a Marina di Rimini

Dopo una visita completa del centro storico e ciò che la circonda, meta indiscussa è Marina di Rimini,per una giornata all’insegna del relax. Qui trovano spazio sia le famiglie con bambini che i più giovani. Quasi tutta la costiera romagnola è governata dagli stabilimenti balneari, ma sono molto attrezzati con campi da beach volley, ping pong e anche eco-sostenibili (un tema che è stato preso a cuore dalle organizzazioni locali).

Alcuni lidi sono appositamente attrezzati per i disabili, con fasciatoio e carrozzine per acqua e spiaggia, animazione per i più piccoli, docce e bagni per disabili e percorsi per non vedenti. Il tutto, supportato da personale qualificato che aiuta famiglie e persone: andare al mare non sarà più un problema per nessuno.

Altri ancora consentono l’accesso agli animali domestici e l’intera spiaggia è adibita per fornire ogni tipo di comfort ai nostri amici a 4 zampe: ciotole, recinti per lo sgambo, addestratori cinofili, accesso alla balneazione, docce e spazi a loro dedicati. Perché anche i nostri amici animali hanno il diritto di vivere le vacanze con le loro famiglie!

Leggi anche:
L’antica Roma potrebbe essere stata condannata dall’eruzione di un Vulcano in Alaska (STUDIO)
Londra: 7 luoghi a cui non puoi rinunciare se sei un Nerd
L’Australia da curiosità che (forse) non conoscevi al visto per un viaggio indimenticabile

Back to top button