Cinema, Film e Serie Tv

Resident Evil: in cantiere un reboot live-action

Resident Evil è un videogame di tipo survival horror a tema zombie della Capcom, casa di produzione con 126 titoli all’attivo – remake e remastered compresi – che hanno venduto, ad oggi, circa 91 milioni di copie nel mondo. Nel corso degli anni, la serie ha raggiunto una tale popolarità da incentivarne un merchandise e ispirare vari prodotti tra cui anche una trilogia animata – molto fedele alla versione videoludica – e una serie di film in live action la cui protagonista – come molto probabilmente sapete già – è niente poco meno che la famosissima Milla Jovovich. E se vi dicessi che un altro lungometraggio è in arrivo?

UN NUOVO RESIDENT EVIL: NON SONO RUMORS!

Secondo il sito Screenrant, Johannes Roberts che ha diretto 47 Meters Down e The Strangers: Pray at Night, sarebbe stato ingaggiato dalla Constantin Film per scrivere e dirigere un nuovo adattamento cinematografico non collegato alle precedenti pellicole (terminate con il film Resident Evil – The Final Chapter del 2016).

Durante l’intervista di Screenrant, Roberts ha dichiarato:

Ho presentato una bozza del progetto ed è piaciuta allo studio. Ci stiamo lavorando sopra; in questi giorni sono sempre in ufficio. E’ fantastico. Sarà super-spaventoso. E tornerà alle radici del gioco. Al momento non posso dire molto altro. Ma sarà molto divertente.

Precedentemente, il film sarebbe stato affidato a James Wan – sceneggiatore di Saw, Dead Silence ed Annabelle 3 – il quale avrebbe ricoperto il ruolo di produttore se non avesse abbandonato la barca senza esplicare motivazione alcuna.

Insieme a lui, era stata sviluppata anche una bozza di sceneggiatura a opera di Greg Russo, il quale aveva dichiarato di essersi ispirato al settimo gioco della serie (uno dei più apprezzati).

Per molte persone, Resident Evil sarà sempre un film d’azione caratterizzato da trame assurde e sempre più spettacolarità, ma quello che si vuole far qui è riportare il brand alle sue origini (un po’ come successo col Remake di Resident Evil 2, uscito di recente).

Secondo le affermazioni di Roberts “tornare alle origini del gioco” suggerirebbe che questo nuovo film possa trarre ispirazione dal primo capitolo della saga in cui Chris Redfield e Jill Valentine – agenti della S.T.A.R.S. – si imbattono negli esperimenti segreti della Umbrella Corp.

Incrociamo le dita nella speranza di vedere un film horror degno di questo nome e che possa regalarci quella tensione tipica dei primi capitoli della saga.

Leggi anche:
Midsommar: l’inclusività a tutti i costi in un horror
Bruce Campbell annuncia ritiro dalla scena horror comedy
I Luoghi di Lovecraft: in viaggio tra una pagina e l’altra

Back to top button