Internet e Dintorni

Raid Area 51: tutto quello che è successo veramente

Tra feste, canti e balli il raid all’area 51 è avvenuto, per così dire, ma non nel modo che vi immaginereste. Nonostante l’autore della primissima iniziativa, abbia confermato da tempo che si trattasse solo di un meme, uno scherzo, qualcosa ha avuto luogo davvero e tra conferme e smentite, facciamo un piccolo resoconto di ciò che è successo realmente all’appuntamento del 20 settembre.

Innanzitutto, il raid era stato ben presto rimpiazzato dall’AlienStock Festival, un evento di musica elettronica con cui si era provato principalmente a capitalizzare l’attenzione mediatica che il fenomeno aveva generato.

Successivamente e considerando i richiami delle istituzioni locali nonché le incertezze circa la sicurezza della manifestazione, anche l’iniziativa musicale è stata interrotta, abbandonando il rischio potenziale di un nuovo Fyre Festival che per chi non lo sapesse, è stato il più gigantesco fallimento in merito all’organizzazione di feste pubbliche, mai documentato.raid area 51

RAID ALL’AREA 51: PARLIAMO DEI FATTI

Tutto ciò non ha impedito a 300 temerari sostenitori della vita extraterrestre sulla Terra (che nulla hanno a che vedere con i protagonisti dell’omonimo film sui guerrieri spartani) di presenziare alle porte dell’Area 51 e sfidare la serratissima polizia del Nevada.

Il tentativo, come è facile presumere, di ottenere informazioni sui presunti segreti della base militare, si è trasformato in una sagra pop e della goliardia.

Ci sono cartelli che recitano “salviamo ET dal governo” – citando direttamente il capolavoro di Spielberg – e alcuni individui vestono i cappellini di alluminio usati dai protagonisti di Signs, il celebre lavoro cinematografico di Night M. Shalaman con Mel Gibson.area 51

Non poteva, inoltre, mancare la “corsa ninja” con cui i manifestanti hanno iniziato la loro “missione” in partenza per l’Area 51.

E ancora, un Naruto Runner viene ripreso casualmente (forse) dalla telecamera di un giornalista mentre tenta inutilmente di dare un senso all’iniziativa.

Nei giorni precedenti, invece, viene rilasciata la notizia circa l’arresto di due visitatori olandesi, più precisamente dei youtuber che avevano valicato il confine con l’intento di registrare immagini e clip dei territori non accessibili al pubblico.

Pare che verranno rilasciati nei prossimi giorni e per adesso, dal pianeta delle stranezze, è tutto.

Leggi anche:
Area 51: invasione di Naruto Runners o altro?
La luce della Terra può attirare gli alieni?
Ufologia: i Men in Black Esistono davvero? Nì

Back to top button