Cinema, Film e Serie Tv

Annunciate le prossime uscite su Disney+ e non sono tutte buone notizie

Universal e Warner Bros hanno eseguito le mosse dell’ultimo minuto per consolidare il loro programma relativo alle uscite future, in quella danza complessa che tutto il mondo del cinema sta ballando dall’inizio della pandemia per cercare di tirare avanti.

Adesso sappiamo anche cosa accadrà ai prodotti in arrivo su Disney+ e non sono notizie del tutto positive. Anzi.
Vediamole nei dettagli.

Annunciate le prossime uscite su Disney+ e non sono tutte buone notizie

L’annuncio forse migliore è quello che riguarda Crudelia, che debutterà il 28 maggio 2021, come già preannunciato, con quel modello ibrido che è definito day-and-date-release, ovvero sia nei cinema (nei paesi in cui questi sono aperti) che su Disney+. Si potrà guardare comodamente dal divano ma solo tramite Premier Access: si dovrà pagare un sovrapprezzo di 30 dollari negli Usa e di 21,99 euro in Italia.

Annunciate le prossime uscite su Disney+ e non sono tutte buone notizie

Per quanto riguarda Black Widow della Marvel invece ancora brutte notizie: l’uscita, prima pianificata per maggio 2020, poi per novembre 2020 e quindi per il 7 maggio 2021, è slittata ancora una volta, ma solo di due mesi (se vogliamo trovarci qualcosa di consolante). Il titolo decisamente atteso dai fan del MCU, che vedrà protagonista Scarlett Johansson, uscirà il 9 luglio 2021 e anch’esso verrà lanciato sia nei cinema che su Disney+. Anche questo titolo in Premier Access.

A questo punto, visto lo spostamento di Black Widow, anche Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli slitta in avanti, per la precisione al 3 settembre 2021 o nel weekend del Labor Day.

Il fatto che Shang-Chi venga spostato in quello che potrebbe essere un futuro senza Covid fa pensare che che Bob Chapek, amministratore delegato di Walt Disney, preferirebbe andare in esclusiva nei cinema con i grandi titoli.

C’è da capire se davvero torneremo al vecchio stile, soprattutto dopo che a inizio mese Bob Chapek aveva detto durante una sessione di Q&A alla Morgan Stanley Technology, Media and Telecommunications Conference: “il consumatore è probabilmente più impaziente di quanto lo sia mai stato prima. Soprattutto da quando ha avuto il lusso per un intero anno di ottenere titoli a a casa più o meno quando li vuole. Quindi, non sono sicuro che si tornerà indietro. Ma di certo non vogliamo tagliare le gambe alle proiezioni cinematografiche“.

Vedremo come evolverà la situazione, sicuramente condizionata dall’andamento della crisi pandemica nel mondo.

Leggi anche:
Marvel sta sviluppando una serie spinoff di Hawkeye per Disney +
Grandi ritorni a tema Star Wars in casa Disney
I nuovi film del MCU non debutteranno su Disney+

Back to top button