Cultura e Società

Paintball, Softair e Laser Game: cosa sono e perché adorare questi giochi?

Purtroppo non godono della stessa stima di altri sport molto diffusi nel nostro paese, come il calcio o la pallavolo. Tuttavia, i fan del Paintball, del Softair e dei Laser-Game sono sempre più numerosi e si sta creando una comunità all’insegna del Fair-Play e dell’amicizia che gode di un’ottima reputazione

Ma in cosa consistono questi sport paramilitari e perché dovremmo giocarci? La risposta è più divertente di quel che sembra.

Paintball

Ideato da Hayes Noel, Bob Gurnsey e Charles Gaines nel 1981, fil Paintball nasce per caso nel New Hampshire da un uso “improprio” di una pistola a vernice pensata per segnare gli alberi.

Il paintball è diventato rapidamente uno sport molto popolare, amato sopratutto negli USA che ha raccolto, però, una folta schiera di partecipanti in tutto il mondo. Praticato anche a livello agonistico in competizioni, tornei e campionati che godono di un discreto seguito anche nel nostro paese.

L’attrezzatura che viene utilizzata sul campo fa subito capire che è molto divertente nonostante la richiesta di un certo sforzo fisico – in linea di massima, l’equipaggiamento base è composto da: una maschera, un corpetto protettivo e un fucile che spara proiettili di gelatina (animale o vegetale), riempite di vernice la cui velocità di impatto è 328 KM/h.

Nonostante la velocità, comunque, non c’è rischio di far male a nessuno, gli esercizi che offrono queste possibilità ricreative, spesso delle arene all’aperto, rispettano tutte le norme di sicurezza previste per le attività fisiche. Ci sono prodotti come compressori portatili da paintball per servire assistenza in caso di incendio o altro. Soprattutto, ci sono delle norme che vengono rispettate alacremente e inoltre, le paintball utilizzate sono biodegradabili, atossiche ed ecocompatibili.

Consigliato tantissimo per le numerose compagnie di amici che vogliono provare qualcosa di nuovo. Il divertimento è garantito sia se si decide di giocare in campi allestiti da organizzatori, sia in zone naturali come boschi curati per l’occasione.

Ci sono diverse modalità di sfida. Tra le più gettonate, c’è quella che prevede l’eliminazione della squadra avversaria; ma anche la conquista della base nemica è da provare almeno una volta.

Softair

Il Softair è come le altre, un’attività ludico-ricreativa basata sulla simulazione di azioni paramilitari dove però la violenza non è ammessa – ogni atto di violenza o contatto fisico sono assolutamente, vietati sia nelle competizioni amichevole che nei tornei.

Al contrario del Paintball dove si utilizzano apposite “armi” per sparare sui nemici, qui vengono utilizzate delle fedeli riproduzioni di armi in dotazione alle forze militari, chiamate ASG: air soft gun, letteralmente arma leggera ad aria, caricate con pallini in materiale biodegradabile innocui per gli esseri umani, soprattutto se si indossa l’equipaggiamento protettivo adeguato.

Le squadre che scendono in campo nel softair entrano in un contesto più tattico di quello del paintball e le partite qui durano anche intere giornate dove si studia ogni minima mossa nel dettaglio. Giocare a fare Rambo può essere controproducente sia per il singolo che per l’intera squara ed è consigliato un approccio più “ragionato”.

Laser-Game

I Laser-Game rappresentano, almeno in termini di equipaggiamento, l’evoluzione del Paintball e del Softair.

Si lasciano le armi caricate a palline colorate per imbracciare armi laser – anche queste innocue, ovviamente – si mira, per lo più, ai marcatori indossati sui giubotti e sui caschi.

Abbandonando le campagne aperte dei giochi precedenti ci troviamo in un’ambiente ristretto, dove, cercando di fare gioco di squadra, sarà fondamentale collaborare soprattutto quando giungiamo alla conclusione di essere costantemente sotto tiro, vivendo con l’adrenalinica sensazione di essere colpiti da un momento all’altro.

Questa tipologia di battaglia regala agli audaci che approcciano al Laser-game una partita incredibilmente impegnativa e divertente. Da provare e riprovare, magari componendo squadre fisse o cambiandone i membri volta per volta.

Una volta provate queste tre tipologie di sport è assicurata solo una cosa: sia che abbiate vinto o perso non potrete più farne a meno.

Leggi anche:
Ricreata una vera spada laser al plasma che brucia a 4000° F (VIDEO)
Volete imparare a brandire una spada laser? Da oggi potete farlo anche online con LudoSport
LARP: cos’è il gdr dal vivo e chi sono i larpers?

Back to top button