Anime e Cartoni

Owl House attaccato da un milione di mamme indignate

Support One Million Moms and help fight against indecency. Questa è la frase di presentazione di One Million Moms, un gruppo di mamme preoccupate per i loro figli che lottano strenuamente per la loro sicurezza, e non ci sarebbe niente di male se queste madri organizzassero esclusivamente raccolte fondi per la scuola pubblica, lezioni extra per i ragazzi con un passato turbolento o aiuti psicologici per i bambini in difficoltà.
One Millions Mom fa petizioni contro i cartoni animati perché potrebbe essere di vedere due paperi baciarsi, due paperi maschi.
Si mette in moto contro Harry Potter per la rappresentazione della stregoneria e della magia nera del maligno e raccoglie firme e intenta cause contro prodotti di animazione come The Owl House.

The Owl House e la petizione delle “mamme indignate”

Nei primi mesi del 2020 sul canale Disney Channel è uscita una nuova serie animata “The Owl House” dalla penna sapiente della già nota Dana Terrace, creatrice del reboot di DuckTales.

Guarda caso dove il diavolo ha fatto baciare quei due paperi.

La serie narra di una ragazza domenicana, Luz, che trova per caso un portale magico. Il portale è collegato al mondo dei demoni ed è lì che la nostra eroina incontra una strega, Eda, e un minuscolo mostriciattolo guerriero dall’altisonante nome di King.

Eda è la più grande strega esistente al mondo e decide, dopo grande insistenza, di prendere sotto la sua ala Luz e insegnarle la via della magia.

Tra avventure e peripezie, Luz scopre un nuovo significato nella parola famiglia. Ma dovrà stare attenta: gli umani non sono ben visti nel mondo magico e non deve farsi scoprire per nessun motivo.
Dal tratto umoristico, fantasy e a tratti anche horror, The Owl House ha tutte le prerogative per diventare una serie di successo ed entrare nei nostri cuori.

A meno che. A meno che cosa? A meno che la sua strada venga sbarrata da un milione di Mamme.

Un milione di mamme? Esatto! Volute dal maestro Sifo-Dias e costruite su Kamino, il pianeta dei clonatori.

One Millions Moms ha iniziato una strenua battaglia contro l’opera di Disney Channel e ha già raggiunto le ventimila firme che, secondo fonti legate all’ambito:

non sono d’accordo sulla natura demoniaca di Owl House, né con i suoi temi come la stregoneria.

La petizione chiede l’interruzione istantanea della serie e il ritiro del merchandising, il che è ridicolo di base, ma raggiunge nuovi livelli appena ci si rende conto che Owl House è già alla seconda stagione.

Migliaia di piccole anime, quindi, sono ormai condannate agli inferi.

La petizione recita:

The Owl House, mostra ai bambini un mondo di demoni, streghe e magia oscura, inondando le loro giovani menti con visioni pagane del mondo, che riflettono la cultura attuale. Lo show affronta superficialmente il tema dell’inferno e i pericoli del mondo demoniaco e perfino le anteprime e gli spot includono contenuti che rendono difficile alle famiglie che guardano Disney Channel, evitare completamente i contenuti malvagi ai loro figli.

La cosa che incuriosisce di più di One Million Moms è il fatto che abbiano raccolto ventimila firme lasciando fuori 980000 madri che, a quanto pare, non hanno avuto il tempo di ergersi contro il diavolo. L’assurdità di questo movimento persiste perchè non smette di muoversi, giornalmente battaglie inutili come questa mantengono in vita il gruppo attirando nuove famiglie con gli occhi colmi di odio che cerca solo un obbiettivo sul quale riversarsi.

Che sia Lucifer, Due paperi che si baciano o Owl House.

Guardate la serie, vale l’eternità all’inferno.

Leggi anche: Petizioni online e proteste: il Karma punisce l’entertainment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close