Videogiochi e Gaming

NVIDIA mostra il futuro dei videogiochi: NPC interattivi e vivi grazie alla sua AI ACE

Ricordo quando nel lontano 2005 giocai per la prima volta a Final Fantasy 7. Non nascondo che è stato il mio primo amore: pensavo: quanto sono belli questi personaggi. A ripensarci ora mi viene da ridere: Cloud aveva le mani e le braccia rotonde, mentre gli avambracci erano sottilissimi. Tutto questo cambierà (e non solo questo) grazie a NVIDIA e al progresso tecnologico in campo Intelligenza Artificiale. Vi facciamo vedere come.

AI ACE presentata da NVIDIA al Computex 2023 potrebbe cambiare il futuro dei videogiochi, con NPC più realistici e interattivi

Al Computex 2023 di Taipei, NVIDIA ha svelato (https://developer.nvidia.com/blog/generative-ai-sparks-life-into-virtual-characters-with-ace-for-games/) una visione rivoluzionaria per il futuro dei videogiochi, dimostrando come le reti neurali generative potrebbero essere utilizzate per creare personaggi di gioco più realistici e interattivi. Questa innovazione, presentata attraverso una demo impressionante, ha evidenziato i vantaggi di questa soluzione, aprendo nuove frontiere per l’industria dei videogiochi. La nuova tecnologia AI ACE (Avatar Cloud Engine) di NVIDIA offre (https://developer.nvidia.com/omniverse/ace) la possibilità di dare vita a personaggi non giocanti (NPC) in modi mai visti prima. Tradizionalmente, gli NPC agiscono secondo uno scenario predefinito e dicono solo ciò che gli sviluppatori hanno programmato per loro. Tuttavia, con la soluzione di NVIDIA, questo non è più necessario. Il giocatore può inserire o pronunciare qualsiasi testo, e l’NPC sullo schermo genererà la risposta corrispondente in tempo reale.

Con AI ACE, puoi dare vita agli NPC. Utilizzando la clonazione del comportamento, il modello di linguaggio di base può eseguire attività di ruolo come indicato. Per allineare ulteriormente il comportamento degli NPC alle aspettative, in futuro sarà possibile utilizzare l’apprendimento per rinforzo basato sul feedback umano per ottenere feedback in tempo reale dai progettisti durante il processo di sviluppo

Questi NPC con intelligenza artificiale sono controllati da NeMo Guardrails, un sistema progettato per impedire loro di generare contenuti non necessari o offensivi. Non è ancora stato comunicato quando questa tecnologia sarà disponibile per gli sviluppatori. Mentre la demo è impressionante, rimane da vedere se impostare le opzioni di comportamento per ogni NPC in modo che parlino degli argomenti giusti sarà più facile che scrivere script già pronti per loro.

L’evoluzione delle GPU (unità di elaborazione grafica) è stata un elemento chiave per il progresso dell’intelligenza artificiale. Inizialmente sviluppate per supportare la grafica 3D nei videogiochi, le GPU si sono dimostrate utili per accelerare operazioni matematiche complesse, come quelle richieste nell’IA. Questo ha portato alla nascita di sistemi come CUDA di NVIDIA, che ha reso le GPU completamente programmabili, permettendo ai ricercatori di utilizzarle per scopi non grafici, come la simulazione della dinamica dei fluidi o l’addestramento delle reti neurali profonde.

Leggi anche:
Le Nuove GPU Nvidia serie 40 sono enormi, grosse almeno quanto una PS5
Lamentele crescenti nel mondo dei giochi per PC: sfide e frustrazioni
Fortnite con Unreal Engine 5.1 è più bello che mai!

Gianluca Cobucci

"Se c’è in giro una cosa più importante del mio IO, dimmelo che le sparo subito"
Pulsante per tornare all'inizio