Cinema, Film e Serie Tv

Nuove accuse su Baby Yoda: i fan lo considerano un vigliacco per essere scappato al massacro di Anakin

The Mandalorian, nonostante si stia dimostrando attualmente un’opera degna di Star Wars, è anche oggetto di frequenti critiche dai suoi fan. Nell’occhio del ciclone, nuovamente, c’è lui, il povero Baby Yoda il cui vero nome è Grogu, come rivelato nell’ultima puntata.

Proprio a causa di quanto raccontato da questo episodio, molti fan hanno iniziato ad additare il piccolo alieno verde come un codardo… Vediamo insieme cosa riguarda questo nuovo caso.

Baby Yoda accusato ancora una volta

Tutto è iniziato dal discorso di Ahsoka Tano, interpretata (in modo fantastico) da Rosario Dawson, che oltre a preoccuparsi per la vita degli abitanti di un villaggio sperduto nella galassia, mentre cerca informazioni sul grand’ammiraglio Thrawn, riesce anche a fare luce sul passato misterioso del piccolo.

ahsoka tano baby yoda grogu

Il primo problema proviene proprio dal suo nome: Grogu, che sembra non aver soddisfatto molti degli spettatori, ma andando oltre il gusto personale, la polemica s’incendia con il successivo background.

Ahsoka spiega che “Il Bambino” è cresciuto al Tempio Jedi, su Coruscant, e lì ha iniziato i suoi primi passi nel mondo della forza sotto gli insegnamenti di molti Maestri Jedi. Tuttavia, Ahsoka poi aggiunge: “alla fine delle Guerre dei Cloni, quando l’Impero è salito al potere, è stato nascosto. Qualcuno lo ha portato via dal Tempio. Da lì la sua memoria diventa… Oscura. Sembrava perso. Solo.

Questa incredbile rivelazione ha portato molte persone a domandarsi se Baby Yoda fosse effettivamente al tempio quando Anakin Skywalker ha ucciso tutti i giovani padawan in Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith e, nel caso lui fosse stato presente, se abbia dunque abbandonato tutti i giovani che da li a poco sarebbero andati incontro al loro tragico destino.

Adesso, al di la che Baby Yoda è un personaggio recente e non è presente (fino a prova contraria) nella sceneggiatura di Episodio III – La Vendetta dei Sith, ma pur ammettendo che fosse all’effettivo presente in quel preciso momento, Grogu ha comunque 50 anni umani ma che sono molto di meno, in realtà, per la sua razza. Ben 25 anni prima al momento in cui Ahsoka rivela la storia del piccolo, cioè mentre accadevano gli eventi che hanno condotto Anakin al templio Jedi, ne aveva 25. Quindi lo si sarebbe potuto considerare poco più di un bambino che va all’asilo. E anche meno.

Adesso, non possiamo analizzare effettivamente quanto The Child sia maturo, ma non è irrazionale credere che sia stato lui l’unico vigliacco a scappare dall’attacco del Sith? Molti Jedi se la sono vista brutta durante l’ordine 66, perché dovrebbe essere impensabile che qualcuno abbia voluto mettere al sicuro Grogu?

Purtroppo, però, su Twitter esplode la polemica e non possiamo che ricordare a tutti che “la capacità di parlare non fa di Jar Jar un essere intelligente”. Molti meme però sono divertenti.

Leggi anche:
Baby Yoda è un assassino? Facciamo chiarezza sulla polemica delle uova
The Mandalorian 13 (2×05): l’emozionante regalo di Dave Filoni ai fan (RECENSIONE)
Bo-Katan e la strabiliante scoperta delle donne che hanno il seno

Back to top button