Natura e Ambiente

Scoperto in Nuova Zelanda uno squalo bioluminescente

La bioluminescenza è un fenomeno naturale diffuso in natura che caratterizza alcune specie di animali, generalmente di piccole dimensioni come alcuni batteri, alghe, meduse, vermi e crostacei, le lucciole o circa 1.500 specie di pesci. E’ causata da particolari reazioni chimiche grazie alle quali l’energia chimica si trasforma in energia luminosa.

Gli animali che hanno questa facoltà possono emettere luce propria; è davvero molto suggestivo assistere alla bioluminescenza nelle acque del mare dove è possibile fare il bagno in mezzo a tante luci blu.

Scoperto in Nuova Zelanda uno squalo bioluminescente

Fino ad oggi era idea comune che quello della bioluminescenza fosse un fenomeno legato ad animali di piccole dimensioni, ma i ricercatori hanno scoperto una specie di squalo luminescente.

La scoperta è avvenuta in Nuova Zelanda dove i biologi marini hanno svolto studi per diversi mesi. I ricercatori hanno riportato le loro scoperte solo recentemente, sulla rivista Frontiers in Marine Science.

La nave Chatham Rise ha esplorato un’area del fondale oceanico nel gennaio 2020, scoprendo lo squalo pinna aquilone (Dalatias licha), che risulta essere il vertebrato luminescente più grande.

In realtà non ha dimensioni notevoli, almeno rispetto a certe creature marine, ma col suo metro e ottanta per 9 chilogrammi di peso, rimane il più grosso vertebrato bioluminescente.

Scoperto in Nuova Zelanda uno squalo bioluminescente

Lo squalo pinna aquilone, pur non avendo dimensioni notevoli, è un discreto cacciatore e si lancia alla caccia di squali più grandi e perfino delle balene.

Insieme allo squalo pinna aquilone i biologi marini hanno trovato altre due specie di squali bioluminescenti: lo squalo lucifero (Etmopterus lucifer) e lo squalo lanterna meridionale (Etmopterus granulosus) che però hanno dimensioni minori.  

Tutti questi animali vivono tra i duecento e i mille metri di profondità, dove la luce del sole non arriva, quindi la luminescenza può rivestire uno scopo davvero importante per questi animali.

Secondo gli scienziati la bioluminescenza potrebbe essere un camuffamento per nascondersi dai predatori, ma potrebbe anche essere utilizzata per illuminare il fondo alla ricerca di cibo.

Leggi anche:
Calamaro Vampiro: nuovi ritrovamenti fossili fanno luce sul misterioso animale
Andrea Boscherini, una chiacchierata sull’essere naturalista oggi (INTERVISTA)
Scoiattolo Gigante Indiano: diventano virali gli scatti dell’animale con il manto arcobaleno (VIDEO)

Back to top button