Videogiochi e Gaming

La Nintendo dona migliaia di mascherine ai vigili del fuoco

In questi giorni di pandemia mondiale, uno degli aspetti positivi è la gara di solidarietà tra le varie aziende che si prodigano per aiutare chi ha più bisogno. E, in ogni parte del mondo, abbiamo potuto assistere ad aiuti umanitari e offerte generose. Tra questi bei gesti c’è anche quello della Nintendo, il colosso giapponese di prodotti videoludici che oltre a fornire una vasta gamma di videogiochi utili per affrontare la quarantena (dai, lo sappiamo che state facendo tutti tornei interni di Smash Bros), ha pensato di fare qualcosa in più.

Nintendo 3DS logo

L’intervento di Nintendo che sostiene i vigili del fuoco

Il rappresentante della Nintendo nel Nord America, Jerry Danson ha dichiarato che sono state donate migliaia di maschere N95 e altri dispositivi di protezione individuale all’Eastside Fire and Rescue a Nort Bend, i vigili del fuoco dello stato di Washington, che provvederanno a distribuirle dove più occorre. Danson, nel comunicato ufficiale, ha dichiarato che le maschere erano state acquistate per la preparazione ad eventuali emergenze, ma in situazione di crisi generale come questa, l’azienda ha scelto di donarle altrove. Questo tipo di mascherine sono molto richieste tra i primi soccorritori e gli operatori sanitari. Ovviamente il corpo dei vigili del fuoco e le località rifornite hanno ringraziato apprezzando la generosa donazione. Anche i fan della Nintendo sono rimasti positivamente colpiti dal gesto dell’azienda.

Queste mascherine hanno una capacità di filtraggio migliore rispetto alle FFP2. Queste ultime, infatti, possono filtrare fino al 92%, mentre le N95 arrivano fino al 95%. Questi respiratori sono davvero necessari per proteggersi dal Covid 19 e sono i più utilizzati tra pazienti e professionisti. Anche gli Stati Uniti sono stati colpiti dal coronavirus con oltre 40000 casi e quasi 500 vittime. Ma il team di emergenza sanitaria prevede che il picco deve ancora essere registrato e che quindi i numeri sono destinata a cambiare. Purtroppo questa emergenza ha colpito l’intero pianeta, ma la generosità è un virus ancora più forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close