Cinema, Film e Serie Tv

Netflix ritorna alla carica con il blocco di condivisione account

La condivisione degli account è stata una pratica usuale tra gli utenti della piattaforma streaming Netflix sin dall’inizio ed è uno dei problemi che la compagnia desiderava da più tempo fermare.

Vi avevamo già anticipato in questo nostro articolo che, all’inizio di quest’anno, alcuni utenti stavano ricevendo questo tipo di messaggio da Netflix: ‘Se non vivi con il proprietario di questo account, hai bisogno del tuo account per continuare a guardare i contenuti’. In sostanza un metodo di verifica della proprietà effettiva dell’account in uso.

All’epoca era qualcosa che Netflix stava solo testando, ma la compagnia non ha rinunciato a fermare la condivisione delle password. Netflix ha ancora in programma di lanciare qualcosa, anche se quando lo farà sarà in un modo che ‘abbia senso per i consumatori‘.

Variety ci spiega che il co-CEO e co-fondatore di Netflix, Reed Hastings, ha dichiarato martedì, nell’intervista sugli utili del primo trimestre della società, che stanno testando molte cose, ma ciò che alla fine implementeranno non sarà percepito come aggressivo verso gli utenti.

Netflix ritorna alla carica con il blocco di condivisione account

“Testeremo molte cose, ma non lanceremo mai qualcosa che sia percepito come un ‘dare un giro di vite’ nei confronti di persone che apprezzano il servizio”, ha detto Hastings. “Deve sembrare che abbia senso per i consumatori, che capiscano”.

Il COO e chief product officer Greg Peters ha riconosciuto che stanno ancora cercando di capire come affrontare la situazione e che il test li aiuterà in quest’ottica. “Non sappiamo davvero…quale sia la soluzione giusta, a priori”, ha detto Peters, sottolineando che il test si basa “principalmente sul lasciare che il processo vada avanti così da lasciare che i nostri utenti ci rivelino quale sia il modello ideale.”

Tra le altre cose, attualmente, gli affari per Netflix vanno meno bene del previsto. Proprio facendo il punto sulla situazione del primo trimestre, di cui accennato prima, è venuto fuori che i nuovi abbonati sono stati meno di 4 milioni. Molti meno dei numeri registrati nell’anno precedente.

Cosa ne pensate voi dell’intenzione di Netflix di fermare la condivisione delle password? Si prospettano tempi bui per la compagna e per gli utenti?

Leggi anche:
Sky Rojo, la serie Netflix è una bomba ad orologeria (RECENSIONE)
Jupiter’s Legacy: finalmente Netflix ci delizia con il trailer ufficiale
Cinema e teatri: riaperture in zona gialla dal 26 aprile.

Back to top button