Cinema, Film e Serie Tv

Netflix sviluppa un sistema di blocco di condivisione degli account

Alcuni abbonati Netflix hanno ricevuto il seguente messaggio di avviso:

Se non vivi con il proprietario di questo account, hai bisogno del tuo account per continuare a guardare i contenuti“.

Agli utenti viene quindi richiesto di verificare l’account con una e-mail o un SMS, oppure di registrare un nuovo account Netflix con una prova gratuita di 30 giorni.

Al posto della normale pagina di benvenuto viene proposta una schermata che chiede agli utenti di aprire il loro account o confermare che il profilo con cui stanno effettuando l’accesso sia il loro.

Per la conferma si può appunto scegliere se farsi inviare una e-mail o un SMS contenenti un codice di sblocco per l’account. Chi non è in possesso del numero di telefono o dell’indirizzo di posta associato all’iscrizione, non può accedere al servizio.

Netflix sviluppa un sistema di blocco di condivisione degli account

La situazione ad oggi

Ad oggi non c’è controllo sulla condivisione degli account, tanto che la stessa password può essere condivisa da un numero potenzialmente infinito di persone abbattendo così i costi dell’abbonamento che può essere diviso per fin troppe persone.

Fino ad ora, Netflix non ha fatto nulla per sorvegliare la gestione degli account se non impostando limiti allo streaming simultaneo. 
Il piano Basic consente lo streaming su un singolo dispositivo, mentre il piano Standard offre lo streaming su un massimo di 2 dispositivi e il piano Premium su un massimo di 4. 
Tuttavia, non limita il numero di dispositivi a cui può accedere un singolo account.

Ricordiamo che il gigante dello streaming ha più di 200 milioni di abbonati in tutto il mondo e verosimilmente molti più spettatori.

Sembra che il 35% dei millennial condivida le password per lo streaming e che Netflix sia il servizio più popolare tra quelli “presi in prestito”. Una ricerca di Park Associates stima che le piattaforme streaming perdano fino a 9.1 miliardi di dollari a causa della condivisione degli account.

I termini di servizio

I termini di servizio Netflix vietano da sempre agli abbonati di condividere le proprie password con persone che vivono al di fuori del nucleo familiare

netflix

Secondo i termini di Netflix, un account può essere condiviso solo con i membri della tua famiglia:

ll servizio Netflix e qualsiasi contenuto visualizzato attraverso il servizio sono destinati esclusivamente ad un uso personale e non commerciale e non possono essere condivisi con persone al di fuori del tuo nucleo domestico

 Per mantenere il controllo dell’account e impedire a chiunque di accedere all’account (e quindi anche a informazioni sulla cronologia delle visualizzazioni dell’account), il Titolare dell’account dovrà mantenere il controllo dei dispositivi compatibili con Netflix, utilizzati per accedere al servizio, enon dovrà comunicare a nessuno la password o i dettagli del Metodo di pagamento associato all’account […] Avremo la facoltà di chiudere o sospendere il tuo account al fine di proteggere te, Netflix o i nostri partner da furti di identità o altre attività fraudolente

La tutela dell’account

In questo momento il test è valido solo sui dispositivi TV e non è chiaro se gli utenti debbano trovarsi sullo stesso indirizzo IP per essere considerati nella stessa famiglia.

L’obiettivo è quello di tutelare la sicurezza del legittimo proprietario dell’account Netflix. Di fatto verrebbe precluso l’utilizzo dell’account ad un utente entrato fraudolentemente in possesso della password: in questo modo potrebbe infatti anche accedere ad altre informazioni quali indirizzo e-mail, numero di telefono e dati di pagamento.

Innegabilmente un sistema come quello descritto potrebbe avere un impatto non trascurabile anche sull’abitudine diffusa della condivisione account.
L’accesso ad amici e familiari non sarebbe però vietato, il proprietario potrebbe comunque comunicargli il codice di verifica. Questo meccanismo rende semplicemente la procedura più complicata ma non impossibile.

Sicuramente seguiranno polemiche per questa nuova politica di limitazioni degli account perché se da una parte si ridurranno le ingenti perdite dell’ecosistema dello streaming, dall’altro potrebbero esserci eccessive limitazioni per quei nuclei familiari che non condividono lo stesso tetto.

Leggi anche:
Netflix rimuove un Tweet su Sabrina e si scusa: la polemica
I programmi Netflix più seguiti del 2020
Netflix contro gli account condivisi: a breve potrebbero essere introdotte limitazioni

Martina Grosso

Procrastinatrice professionista, suonatrice di ukulele con scarso successo, arrampicatrice acrofobica: eccomi! Mi chiamo Martina e mi nutro di libri, giochi di ruolo, film e Cuccioloni. Amo creare personaggi e farmi venire in mente idee irrealizzabili; odio non riuscire a realizzarle.
Back to top button