Tecnologia

Nuove idee per i negozi del futuro

Nell’era del web avere un negozio fisico, in certi casi, può essere letteralmente “un’impresa”. Fra concorrenza della grande distribuzione, le catene e le multinazionali che ormai sono presenti in tutte le strade principali e i centri commerciali e le offerte sempre più “imperdibili”, è davvero difficile trovare un format che possa garantire una clientela fluida e assidua.

Ciononostante, la modernità ci consente di valutare diverse ipotesi per migliorare un negozio tradizionale e trasportarlo a tutti gli effetti “nel nuovo millennio”, come per esempio l’installazione e l’utilizzo di schermi led all’interno di un punto vendita.

Gli schermi led o Led Wall sono pannelli dinamici dove è possibile proiettare a ciclo continuo immagini, video e informazioni, rendendo l’esperienza di acquisto dinamica e rapida. Ma quanto costa uno schermo a led? Per rispondere a questa domanda vediamo anzitutto le principali caratteristiche, poiché non esiste uno “standard”, bensì diverse soluzioni in base alle esigenze.

Manichino o “video”? L’enigma della vetrina

Partiamo dal principio: il biglietto da visita di qualunque negozio è la sua vetrina. Non importa che sia situato su strada oppure all’interno di un centro commerciale, il cliente valuterà in prima battuta proprio l’esterno del locale, dove sono esposti i capi migliori o quelli con maggiore sconto (magari soggetti a promozione), per farsi un’idea e convincersi ad entrare o meno.

Statisticamente, utilizzare schermi led all’interno della vetrina per dare dinamismo all’immagine di presentazione e al Visual in generale è sempre una buona idea,

Viviamo in un’epoca in cui anche se la modernità lambisce qualsiasi ambito della nostra vita, non è ancora così frequente trovare video schermi all’interno della vetrina di un negozio. Usarli rappresenta quindi ancora un vantaggio in termini di originalità e quindi di attenzione da parte del consumatore.

Inoltre bisogna tener presente che, per quanto ben fatta, progettata e costruita, una vetrina non riuscirà mai a contenere tutte le informazioni che desideriamo fornire al potenziale cliente. L’alternativa, altrimenti, sarebbe congestionare lo spazio con troppi prodotti per esempio.

Gli schermi a led consentono di operare un’adeguata rotazione che consenta all’utente di visionare più prodotti, o più informazioni, senza avere la sensazione di assistere a “troppi” contenuti in un singolo spazio ristretto.

Coadiuvare e supportare il personale interno

A prescindere dalla vetrina, uno schermo led consente di agevolare non poco il lavoro del personale interno, come per esempio delle commesse o dei commessi.

Basti pensare alle ore di punta o ai giorni di alta stagione, quando l’affluenza nello store è più ampia del solito e il rischio di “perdersi” qualche cliente impaziente è tutt’altro che improbabile.

Proprio per questo molto spesso i led wall vengono utilizzati per fornire le prime informazioni su prodotti o servizi presenti nel negozio, rispondendo in automatico ad alcune domande e chiarendo dubbi che il potenziale cliente avrebbe espresso certamente al personale.

In questo modo anche i clienti più impazienti saranno avviati a una forma – ormai molto utilizzata ed efficace – a una “vendita automatica” a tutti gli effetti.

Infine, lo schermo led è un ottimo strumento per fornire informazioni, indicare i settori e le zone in cui sono esposte le merci e quant’altro, utile soprattutto in caso di negozi particolarmente grandi.

Leggi anche:
Cinema a casa: 3 strumenti per ricreare una sala

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button