Informazione

Mettersi in proprio: aprire una scuola di inglese

In questo articolo esamineremo una opzione molto vantaggiosa per chi desidera mettersi in proprio nel 2022: aprire una scuola di inglese. Vediamo perché l’insegnamento delle lingue straniere può essere una opzione interessante per un insegnante che vuole fare il salto verso l’imprenditoria, o per un aspirante imprenditore:

  • I corsi di lingue, e particolarmente di inglese, hanno visto una espansione costante dall’inizio degli anni 2000, e questa espansione non si è fermata neppure durante la pandemia. Il motivo è presto detto: le famiglie percepiscono l’importanza della conoscenza delle lingue in un mondo multiculturale e globale e , in Italia in particolare, c’è una diffusa percezione che la preparazione data a scuola è insufficiente. Quindi, i genitori investono volentieri nell’educazione linguistica ai bambini. Il segmento che più di tutti ha infatti dimostrato una spinta propulsiva è proprio quella dei corsi per i giovanissimi.
  • Anche in caso di “Shut in Economy” , ovvero nella malaugurata ipotesi di ulteriori lockdown o restrizioni, i corsi di inglese sono una attività che può proseguire e non fermarsi, grazie al fatto che si può insegnare ed imparare in presenza, ma anche a distanza. La DAD ci ha ben dimostrato questo, anche se forse la scuola ha mal utilizzato questa opportunità, dove le aziende che invece avevano investito in piattaforme efficienti, materiali didattici multimediali e metodi di insegnamento responsivi hanno visto che l’interazione tramite schermo può essere altrettanto efficiente e divertente del lavoro in aula.

Rispetto ad altri business, dunque, quello dell’insegnamento dell’inglese ha due grandi vantaggi: è stabile in questo momento di instabilità e sta conoscendo un boom, che sembra destinato a durate, proprio per il permanere di alcune condizioni socio-economiche e politiche: la crisi economica, infatti, incoraggia le famiglie ad investire sul futuro dei figli, che se sanno l’inglese avranno molte più strade professionali aperte e possibili.

L’altro non indifferente vantaggio dell’insegnamento dell’inglese rispetto ad altre tipologie di lavoro in proprio è il fatto che è possibile entrare nel settore senza grandi investimenti. Si può diventare un imprenditore in questo campo con poco: per cominciare basta una piccola sede, oppure si può essere un docente freelance e concordare con circoli, scuole e altre strutture corsi associati presso le loro sedi.

Open Minds è l’esempio di una scuola di inglese nata proprio cosi, senza fondi e senza investimenti: i docenti lavorano presso scuole, asili, summer camps messi a disposizione da altre strutture e la forza commerciale sta nel sito internet, che è diventato uno dei più visitati e trafficati del settore (OLTRE 150mila persone ogni mese!), davanti ai siti di marchi blasonati e multinazionali.

Open Minds oggi lavora esclusivamente online, offrendo corsi di inglese per bambini, ma a partire da settembre 2022 ha deciso di ampliare la propria attività offrendo a docenti di inglese freelance e aspiranti imprenditori la possibilità di affiliarsi. Il sito internet di Open Minds infatti offre la possibilità concreta di essere visibile su parole chiave specifiche per l’insegnamento dell’inglese ai bambini in tutte le province italiane, ed il marchio è passato da una rilevanza locale ad una nazionale durante il lockdown del 2020, quando questa azienda ha cominciato a diffondere materiali gratuiti per insegnare inglese ai bambini, che sono stati utilizzati da centinaia di scuole e hanno raggiunto letteralmente migliaia di famiglie.

Ma non si tratta esclusivamente di “visibilità”: l’obiettivo è infatti quello di creare un network di insegnanti eccellenti, che portino avanti un metodo che è stato creato e registrato dai docenti madrelingua di Open Minds, destinato a bambini tra i 5 e gli 8 anni.

Il programma di affiliazione prevede una formazione metodologica profonda, e a chi passerà un esame di idoneità sarà concesso di usare il Metodo Open Minds e la sua esclusiva piattaforma di e-learning per condurre corsi di inglese eccellenti.

Dal punto di vista commerciale e comunicativo, Open Minds offre di essere visibili sul suo sito, ma anche una formazione e consulenza per sviluppare i propri strumenti comunicativi e commerciali, al fine di rendere ogni insegnante competente su questi temi e fare dei membri di questo club dei colleghi a tutti gli effetti e non dei “franchisee”.

L’idea che sta dietro a questa proposta è che non è vero che esistono “manuali” che vanno bene per tutte le situazioni. Ogni realtà è a se e necessita le proprie soluzioni: la creatività di ognuno può essere aiutata del know-how e dall’esperienza di chi fa l’imprenditore nell’ambito delle scuole di inglese da 20 anni, ma il punto è crescere in consapevolezza e competenza, non appiattirsi su soluzioni precotte.

Ogni scuola di inglese o insegnante che entra nel network, manterrà il proprio logo, nome commerciale, potrà arredare la propria sede secondo il gusto personale ed il budget che ha a disposizione. Il marchio “Open Minds” e l’utilizzo dei materiali esclusivi si riferisce solo ai corsi fatti con la nostra metodologia e non a tuta l’attività.

La versatilità di questa formula permette di entrare nel club anche ad asili, scuole, centri culturali, circoli e ogni altra organizzazione che voglia, tra le sue attività, organizzare anche i nostri corsi e crescere assieme alla nostra famiglia.

Per informazioni potete contattare claudia@open-minds.it

LEGGI ANCHE:
Come mettersi in proprio, qualche aspetto da considerare
Microsoft Excel: perché utilizzarlo se lavori con in numeri

Back to top button