Informazione

Mercato noleggio auto 2021, come è andato l’anno in termini di vendite?

Il mercato del noleggio auto è di per sé piuttosto volatile. O meglio, negli anni la sua crescita è stata graduale quanto veloce. L’unico impatto che ha fatto sì che anche quest’ultimo settore ne risentisse, è stata la pandemia del Covid-19.

Tra NLT breve e quello a lungo termine vi sono delle importanti differenze in termini di capitalizzazione. In questo articolo vedremo le statistiche esatte e quali sono le proiezioni future per il settore automobilistico.

Noleggio di automobili durante il 2021: numeri alla mano

Il primo trimestre del 2020 ha registrato dei numeri importanti per quanto riguarda il noleggio auto a lungo termine. Percentuali che però, sembrerebbero aver dimostrato un’alta volatilità come non si è mai verificata in questo settore.

Il mercato del noleggio a lungo termine durante la pandemia ha subito delle forti variazioni, come mostra Giovanni Spera, CEO di Finrent, all’interno di un suo report.

Complice dunque la pandemia del coronavirus, il primo trimestre ha registrato un +57% rispetto allo stesso periodo dell’anno 2020. Successivamente però, vi è stato un calo del –11% che inizialmente sembrerebbe aver intimorito analisti ed esperti del settore.

Il totale complessivo inerente alle vendite del 2021 è comunque positivo, dato che è stato chiuso l’anno con un bel +30,31%. In Italia sono state registrate 200.000 targhe nuove, nonché 50mila in più rispetto ai mesi che andavano da gennaio a settembre dell’anno 2020.

Nonostante gli analisti prevedono un quadrimestre peggiore, lo stesso non si potrebbe dire per i mezzi a quattro ruote più leggeri ed ever green (come le macchine ibride ed elettriche), la cui richiesta è sempre più elevata.

Crolla invece il mercato del noleggio auto per brevi periodi, le cui richieste sono sempre più basse rispetto alla media registrata negli altri anni.

Statistiche sulle auto più noleggiate in Italia nel 2021

Che si tratti di noleggio auto a lungo termine o a breve termine, ci sono e ci saranno sempre dei modelli intramontabili. In Italia il brand numero uno del settore è sicuramente FIAT, soprattutto il modello Panda che tutt’oggi è la macchina più richiesta da turisti e clienti local.

A mantenere alto il valore italiano, al secondo posto si classifica ancora una volta FIAT, questa volta con il suo bellissimo crossover 500X. A seguire non mancano la Jeep Compass, l’Alfa Romeo Stelvio, la FIAT Ducato, il Doblò, Ford Transit, Peugeot Boxer e Citroen Jumper.

Anche i migliori brand del settore automobilistico hanno compreso che oggigiorno vale la pena puntare sui mezzi ever green. Non è un caso che la quota più alta di mercato viene padroneggiata dai veicoli ibridi ed elettrici.

Diesel e benzina invece, non raggiungono più il 50% dell’intero mercato. Quest’ultime vanno in parte al 72%, solo se tenessimo in considerazione le mild hybrid, la cui motorizzazione oltre che essere ibrida è anche a motore diesel o appunto benzina.

Il report complessivo del mercato delle auto fa sperare bene sulla formula a lungo termine. Possibilmente grazie al suo canone all inclusive, che include servizi come assistenza stradale, manutenzione (ordinaria e straordinaria) bollo auto e polizza RCA in un unico pacchetto.

Una formula molto apprezzata non solo da privati, ma anche dalle aziende e liberi professionisti che hanno la facoltà di poter detrarre o dedurre i costi in fattura.

Vendite e noleggio auto nel 2022 in Italia

Sempre stando a quanto emerso dai dati rilasciati da Data force, le vendite delle automobili nel 2021 hanno registrato una performance di scarsa natura. Quel che potrebbe salvare il settore automobilistico dal possibile declino è proprio il noleggio a lungo termine.

Il NLT è sicuramente una soluzione piuttosto comoda (oltre che ideale per avere un risparmio economico). Inoltre rispetto al possedere un’auto propria, si hanno molte meno responsabilità e i costi sono chiari e trasparenti.

Questo è tutto quel che si sa sul mercato delle auto a noleggio del 2021. Durante il 2022 anche la locazione per un lungo periodo dovrebbe confermarsi positiva e addirittura in crescita.

LEGGI ANCHE:
Noleggio a lungo termine: perché vi ricorrono spesso anche le famiglie
Promozioni auto elettriche, è tempo di approfittarne

Back to top button