Natura e Ambiente

Macchie marroni sulle foglie delle piante da appartamento: riconoscerle e cause

Se anche tu hai notato la presenza di macchioline marroni sulle foglie delle tue piante, allora prosegui con la lettura del nostro articolo. Abbiamo contattato Lorenzo L. titolare dello shop online Lezio.it specializzato nella vendita di piante da appartamento che ci ha spiegato come capire come mai possono apparire delle macchie scure sulle piante e come fare ad evitare che questo accada.
Partiamo dicendo che le piante sono esseri viventi e, in quanto tali, hanno esigenze di nutrienti e acqua giornalieri. Bisogna sempre prestare molta attenzione alla tipologia di pianta con cui abbiamo a che fare perché ogni varietà è diversa e, di conseguenza, richiede differenti attenzioni. Tra gli aspetti più importanti per la cura delle nostre piante troviamo il giusto apporti di idratazione e acqua.
Nel momento in cui la nostra pianta non sarà adeguatamente idratata, allora inizierà ad essere molto più secca e trasandata alla vista. Nonostante questo, le macchie marroni delle nostre piante non sono sempre correlate all’apporto di acqua necessario.
Infatti, molte di queste compaiono per ragioni che dobbiamo collegare a:

  • Azione di parassiti
  • Funghi
  • Batteri
  • Esposizione al sole
  • Temperature

Queste macchie marroni che presenti sulle foglie delle nostre piante anche se non mettono immediatamente in pericolo la vita della pianta. Questo non significa che non potrebbero farlo in futuro. Infatti, non attaccano le radici ma influiscono sul processo di fotosintesi e questo avviene perché rovinano la superficie della foglia. Ecco perché le nostre piante appaiono immediatamente più deboli e delicate.

Come riconoscere le macchie scure delle piante: diagnosi visivia

Le macchie scure presenti sulle foglie delle nostre piante possono essere sempre differenti, ecco perché è importante riconoscerne le caratteristiche principali. In questo modo sarà possibile agire nell’immediato ed evitare che la nostra pianta si indebolisca ulteriormente.
Vediamo insieme quali sono le caratteristiche fondamentali da prendere in considerazione per effettuare una buona diagnosi delle macchie marroni sulle piante:

  • Dove si trovano: in quale zona della foglia si trovano le macchie in questione? Bisogna saper distinguere quelle dovute all’innaffiatura o umidità. Se si trovano sulle foglie più alte possono essere causate anche una grande esposizione solare. Se si tratta di tanti piccoli punti raggruppati può trattarsi di una vera e propria infezione fungina.
  • Di che colore sono: nel caso in cui si trattasse di presenza di funghi e batteri le macchie saranno caratterizzate da bordi colorati;
  • Di che forma sono: bisogna distinguere le forme ovali da quelle tonde. All’inizio è facile confondere le diverse tipologie perché possono risultare molto simili.

Quali sono le cause delle macchie sulle piante

Ora che abbiamo capito come indentificare le diverse tipologie di macchie che possono presentarsi sulle piante, vediamo quali sono le cause più comuni della loro comparsa. Abbiamo già anticipato che molte di queste possono verificarsi per infezioni fungine, batteri, troppa esposizione al sole e così via.
Vediamo, ora in modo attento tutte le cause che possono comportare questa problematica:

  1. Mancanza di adeguata umidità: molte piante hanno l’esigenza di una corretta umidità ambientale per mantenersi in salute. Nel caso in cui dovesse mancare la giusta umidità dell’ambiente è possibile che le foglie possano iniziare a scurirsi e presentare macchie scure.
  2. Problemi con l’innaffiatura: può capitare sia in mancanza di acqua sia quando si innaffia troppo la pianta. Bisogna prestare molta attenzione alle foglie quando si tratta di innaffiatura perché le foglie possono essere più o meno sane in base a questo.
  3. Eccessivo concime: se sono presenti delle macchie marroni ai lati e principalmente sulla punta della foglia, allora potrebbe trattarsi di una fertilizzazione esagerata. Quindi è necessario calibrare in modo corretto anche la quantità di concime che andremo a distribuire sulla nostra pianta.
  4. Sole diretto: il sole diretto sulla pianta o le temperature troppo elevate possono produrre delle antiestetiche macchie marroni sulle foglie. Le possiamo distinguere dalle altre perché si trovano principalmente sui bordi delle nostre foglie. Ovviamente, bisognare stare attenti anche alle temperature troppo fredde che potrebbero appassire con velocità le nostre foglie.
  5. Funghi: come anticipato, anche i batteri e funghi possono essere una causa frequente delle macchioline marroni presenti sulle foglie. In questo caso, si fa leggermente più fatica ad individuarle e per questo è importante sottolineare che inizialmente si tratta di macchioline scure a forma di anellini. Inoltre, bisogna controllare sempre anche le nuove foglie e germogli, infatti se presentano un aspetto poco sano e viscido si tratterà sicuramente di un fungo.
  6. I batteri: le macchioline causate dai batteri sono simili a quelle causate dai funghi. A differenza delle macchioline da fungo, quelle provocate da batteri sono isolate e provocano uno scolorimento di tutta la pianta. Solitamente, presentano un anello giallo attorno alla macchia di colore marrone.

Prendersi cura della pianta per mantenerla in salute

Come abbiamo appena constatato insieme è importante prestare estrema attenzione alle caratteristiche di ogni pianta per curarla al meglio. Ecco perché tra le informazioni essenziali da tenere a mente troviamo:

  • Esposizione richiesta
  • Tipo di annaffiatura
  • Temperatura adeguata
  • Cura del concime
  • Umidità richiesta

Solo in base a queste informazioni potrai essere in grado di evitare qualsiasi problematica inerente alla salute della tua pianta. Ricordati di prestare attenzione ad eventuali macchie scure e cerca di tenerla sempre sotto osservazione per non trovarti delle brutte sorprese compromettendo per sempre la salute della tua pianta!

Back to top button