Giochi di Ruolo e Boardgame

Lex Arcana Dacia & Thracia: l’impero romano estende i suoi domini con una nuova campagna kickstarter

Nel 1993 Dal Negro edizioni pubblica un gioco di ruolo tutto italiano chiamato Lex Arcana. L’ambientazione si basa sull’assunto che alla fine del V secolo d.c. l’impero romano non sia ancora caduto: saggi, aruspici ed oracoli ne hanno previsto la fine e seguendo i loro consigli è stato possibile evitarla. Oggi abbiamo una nuova, moderna edizione di questo gioco, e per tale edizione è stata annunciata una nuova campagna Kickstarter, che amplierà i territori descrivendo nuove zone dell’impero romano.

La seconda edizione di Lex Arcana è stata annunciata da Quality Games nel 2018 con una campagna kickstater di successo, e pubblicata successivamente da Need Games.

lex arcana

Siamo alla fine del V secolo d.C., tredici secoli dalla fondazione di Roma.

L’Impero romano non è caduto. In questa linea temporale alternativa, Roma ha evitato la sua fine usando i suoi aruspici, saggi e oracoli per sfuggire alla sequenza di eventi che nella storia attuale hanno portato al suo crollo.

La stabilità e la crescita economica hanno portato serenità e ricchezza alle genti della Città Eterna e molti popoli al di fuori dei confini imperiali sono considerati cittadini dell’Urbe, protetti dall’invulnerabile Pax Romana. Ma le potenti e invincibili legioni e i rituali divinatori non sono più sufficienti per proteggere l’Impero, altri poteri stanno lavorando, nascosti dietro il velo della tangibilità: antichi demoni, magia oscura, stregoneria e mostri dalle profondità dimenticate.

Storia, mitologia e leggenda si fondono in questo gioco, che si dice pronto a tornare su Kickstarter prima della fine dell’inverno, con una campagna che presenterà in dettaglio alcuni territori dell’impero.

lex arcana

Dacia e Thracia, due tra le province più oscure e pericolose del limes danubiano: la Dacia tenebrosa e selvaggia e la Thracia minacciata giorno e notte da orde barbariche senza fine. Qui, la conquista romana rappresenta una fioca luce proiettata su un mondo di tenebra e tumulti, dei precari finimenti di civilizzazione che aggiogano una belva riottosa, sanguinaria e violenta. Qui segreti ancestrali, terrori senza nome e eserciti di predoni che premono al confine sono una cupa realtà quotidiana, che riempie di paura e orrore le popolazioni locali e gli inviati della Capitale.

Italia, la terra più sacra all’Impero, regno di antichi Dei e culla di Roma, alberga nel suo cuore creature mostruose, antichissime tradizioni avvolte nel mistero, civiltà più antiche dell’Urbe stessa. Sono molti i pericoli che la Cohors Auxiliaria Arcana dovrà sventare a pochi passi dalla Città Eterna!  

Gli autori di Lex Arcana

Il rilancio di Lex Arcana è stato realizzato da un team formato dai più illustri autori italiani di giochi: Dario De Toffoli, Leo Colovini, Marco Maggi e Francesco Nepitello, sotto la sapiente guida di Andrea Angiolino,  autore e direttore creativo dell’edizione classica, tornato alla carica anche in questa nuova operazione editoriale insieme a Mauro Longo (già autore del manuale Aegyptus finanziato con la prima campagna) e Francesca Garello, due firme di assoluto rilievo già note ai lettori Quality Games, che nei nuovi moduli guideranno le missioni dei giocatori nelle terre più oscure dell’Impero.

Leggi anche:
Unglorious: su Kickstarter (ri)sorge un nuovo GdR dai toni ispirati a Medievil
Twilight 2000: Free League annuncia una riedizione del classico GdR
GdR via web: strumenti per giocare a distanza

Back to top button