Attualità

Legge di Bilancio 2022 e PMI: ecco cosa sapere

La Legge di Bilancio 2022 è stata a lungo dibattuta ed è entrata in vigore l’1 Gennaio 2022 con nuove misure per più di 36 miliardi di euro e altre novità: nuove aliquote Irpef, sgravi per famiglie e imprese, nuovo calendario per il Superbonus 100% e bonus di entità più piccoli.

La Legge è stata approvata in via definitiva dalla Camera dei Deputati il 30 Dicembre e a breve tutte le informazioni saranno disponibili sulla Gazzetta Ufficiale.

Ciò che ancora rimane da discutere è la proroga del bonus quotazione PMI richiesto da AssoAim, associazione di categoria di società e PMI (piccole e medie imprese) quotate in borsa su AIM Italia e su Euronext Growth Milan; la richiesta, presentata al presidente del consiglio Mario Draghi, è la conferma del credito di imposta IPO pari al 50% delle spese di consulenza sostenute fino a un massimo di 500 mila euro.

Confermati bonus e Superbonus 100%: cambia il calendario

Tra gli argomenti ampiamente dibattuti vi è il Superbonus 100%, con il nuovo calendario che prevede:

  • fino al 31/12/2022 interventi su immobili di persone fisiche;
  • fino al 31/12/2023 interventi effettuati dagli ACP ed entri equivalenti, compresi quelli effettuati da persone fisiche su unità immobiliari all’interno dello stesso edificio;
  • fino al 31/12/2025 per gli interventi effettuati dai condomini, persone fisiche proprietarie di edifici composti fino a 4 unità immobiliari e da ONLUS, compresi quelli effettuati da persone fisiche su unità immobiliari all’interno dello stesso condominio o edificio.

Confermato anche il Bonus facciate ma con l’aliquota ridotta al 60% e bonus minori le cui specifiche saranno disponibili dopo la pubblicazione a inizio dell’anno nuovo.

Plastic e sugar tax

Erano previste due tasse a inizio del nuovo anno, ma sono state rimandate a Gennaio 2023; si tratta delle imposte da applicare sulla plastica e sullo zucchero, la cui funzione nel primo caso è il contenimento, protezione e consegna di merci o prodotti alimentari, mentre nel secondo caso si tratta di un’imposta da applicare alle bibite zuccherate con un aumento di 10 centesimi in più a litro e 25 centesimi in più per i prodotti da diluire.

IRPEF 2022 e abolizione IRAP per P.IVA

Altro argomento discusso e confermato nella Legge di Bilancio 2022 è l’IRPEF, che con il nuovo maxi-emendamento vengono confermate le nuove aliquote e le nuove detrazioni distinte a seconda della categoria di reddito e anch’esse consultabili dopo la pubblicazione ufficiale; inoltre, è ancora in discussione l’emendamento presentato il 17/12 e che prevede di intervenire sull’imposta abolendo l’IRAP per i lavoratori autonomi, ditte individuali e professionisti.

LEGGI ANCHE:
Riciclo della Plastica: come si fa, cosa si ricicla, come si usa?
Lavori di ristrutturazione edilizia: come ottenere l’Ecobonus previsto dall’Esecutivo

Back to top button