Fumetti, Comics e Manga

Le Mascherine negli Hentai. Ciò che ci circonda diventa Sexy

Fra poco molti abbandoneranno l’utilizzo della mascherina, ma ci sono anche altri motivi per usarle ancora per un po’. Vi spiego.

Tempo fa era successo che Nintendo aveva pensato bene di inventare questo power up, una coroncina, che trasforma Toadette in una versione di Peach.

Peach, per i quattro che non lo sapessero è la principessa di Mario, quella in un altro castello. Quella rosa e bionda, sapete di cosa stiamo parlando.

A questo punto Internet è esploso e il tutto è nato da una piccola striscia fumetti che vede Bowser, il re Koopa dalla forma di Terrasque, indossare la coroncina.

Partendo dal presupposto che suddetto powerup non funzioni solo con Toadette, che ha sembianze di fungo, ma con qualsiasi personaggio, la nostra enorme tartaruga-drago diventa una prosperosa ragazza bionda tsundere (dall’animo combattivo che nasconde tuttavia tenerezza). Istantaneamente la rete viene invasa di fan-art, un numero tanto impressionante di omaggi e disegni che perfino le ricerche sui siti pornografici vengono tiranneggiate dal nome di “Bowsette”.

Nintento, da sempre abbastanza timida rispetto alle Fan Art, non aveva rilasciato dichiarazioni, ma la casa editrice dell’art book di Super Mario Odissey invece ha mostrato al mondo la verità: esiste un concept ufficiale Nintendo che già mostra una versione femminile di Bowser, trasformata grazie al cappello magico del videogame però.

Qualcosa che conosciamo tutti, come Bowser, di colpo diventa eccitante.

Ora immaginatevi il vostro partner a poca distanza da voi, sta riordinando delle riviste sul tavolino da caffè di fronte al divano, voi siete poco più in là, ma lo state guardando perché siete ancora in quel momento della relazione, quello lì.

Indossa una vestaglia, niente altro, è coperto, e comunque voi sapete benissimo come è fatto, tuttavia, la curiosità c’è. Volete guardare, alzare quella vestaglia giusto quel poco per poter godervi lo spettacolo, non perché è proibito, ma perché è qualcosa che vi fa piacere.

Quella vestaglia l’avete vista tutti i giorni, ma di colpo è eccitante. In questo istante il messaggio che manda è un altro.

Un piacere che va oltre la sessualità, la voglia, una curiosità quasi artistica, talmente accentuata che trasforma gli oggetti

Allora lasciate cadere le vostre buone intenzioni, smettete di scrivere al computer, magari di lavare i piatti e andate a vederla, quella vestaglia.

Il sesso non è solo un atto di accoppiamento, ma è curiosità, complicità, intimo, ma sopratutto esplorazione, anche di cose già viste.

Come le mascherine, si, quelle robe bianche che vi stanno sul muso. Da qualche anno un nuovo genere “hentai” ha fatto capolino tra le file della pornografica con questa serie di opere tutte dedicate alle mascherine e, in particolare, al sesso orale. Vicende erotiche e intime che si svolgono durante la pandemia ci sono, ma alcune ruotano attorno all’utilizzo del dispositivo igenico in particolare legato al sesso orale.

Spostarla semplicemente durante la pratica oppure non toglierla proprio (davvero) sono solo alcuni degli espedienti trovati per “valorizzare” la mascherina durante un rapporto fisico.

A forza di usarle vederle anche oggetti “fastidiosi” ma utili come le mascherine possono diventare sexy per alcuni o per lo meno interessanti.

Se non mi credete vi consiglio di leggere storie come “1000 Yen Cut no Onee-san ni Suite Morau Hon” by “Etuzan Jakusui”

Ne parliamo poi.

LEGGI ANCHE:
Nintendo: causa a Gary Bowser per le violazioni alla console Switch
Super Mario Odyssey vince e convince!

Back to top button