Attualità

Si lancia con un razzo artigianale e muore: voleva dimostrare che la Terra è piatta

Il famoso stuntman Mike Hughes, detto “Mad” Mike, si è schiantato al suolo con un razzo, nel tentativo di dimostrare che la Terra è piatta. In passato, Hughes aveva raggiunto il successo scrivendo il proprio nome nel libro dei record, saltando la distanza di ben 31 metri con una Limousine. Più recentemente, era tornato a far parlare di sé, sostenendo pubblicamente l’eccentrica teoria terrapiattista. Secondo i suoi seguaci, il pianeta Terra è piatto, non sferico: un complotto di proporzioni planetarie vuole tenerci nascosta la verità. Hughes aveva deciso di unire in un progetto molto particolare la sua professione e le sue convinzioni “scientifiche”.

Il lancio con un razzo artigianale nel deserto della California

Il 64enne, stuntman di professione, voleva dimostrare la bontà della teoria terrapiattista con delle foto. Per questo, aveva deciso di lanciarsi nello spazio e fotografare la superficie della Terra senza alcun filtro. L’idea era quella di arrivare nell’etere a bordo di un razzo artigianale. “Mad” Mike aveva realizzato il dispositivo nel proprio giardino di casa, aiutato dal suo assistente.

mike hughes
Mike Hughes

Nella preparazione dell’impresa, lo stuntman stava seguendo una tabella di marcia ben precisa. Con una serie di lanci, contava di raggiungere altezze sempre maggiori. Nel tentativo, Hughes avrebbe dovuto toccare i 1500 metri d’altitudine. Il luogo in cui è avvenuto il lancio è Barstow, località situata nel sud della California, in pieno deserto. Qualcosa, però, non è andato per il verso giusto.

La dinamica dell’incidente fatale: in un video le drammatiche immagini

La dinamica dell’incidente che è costata la vita a Mike Hughes è stata ripresa da un video, subito diffuso su tutti i social. La scena è stata girata per una serie televisiva americana, Homemade Astronauts, in cui recitava lo stesso Hughes. Dalle drammatiche immagini si vede lo stuntman lanciarsi, a bordo del proprio razzo artigianale, dalla rampa inclinata di un camion.

Al momento del decollo, per cause ancora da accertare, il paracadute che avrebbe dovuto accompagnare Hughes nella discesa si è staccato. Il razzo ha continuato la salita fino all’altezza prevista, per poi iniziare la parabola discendente e precipitare a tutta velocità a qualche chilometro di distanza, sotto lo sguardo sconcertato ed impotente degli increduli spettatori.

Back to top button